sabato 29 dicembre 2007

Indovina chi è ?


Sono stato invitato ad inviare delle foto "storiche" dell'A.S. Pallacanestro Senise su un sito lucano di basket, http://blogbasket.ilcannocchiale.it/, quindi per chi ha delle foto può inviarle in forma digitale all'indirizzo che ho indicato o al mio indirizzo peppinovignola@alice.it.

Visitando il sito, ho notato una foto, quella che vedete in alto. E voglio mettervi alla prova.

Uno di quei baldi ragazzini è una persona che voi conoscete. Se riuscite ad individuare a chi mi riferisco, dovete naturalmente dire dove è posizionato (tipo da sinistra terzo accasciato o quinto in piedi), il nome ed il cognome, e in premio riceverà una bottiglia di spumante (di quello buono) per festeggiare il prossimo anno.
Piccolo aiutino, la foto risale al 1972 o al 1973, la squadra era l'Invicta Potenza.

Il 13 Gennaio si ricomincia

E' stato pubblicato il calendario della seconda fase. Si inizia il 13 gennaio. Il CTR LA CASCICA disputerà il primo incontro del Girone Qualificazione al Palarotalupo, contro il Down Town Basket Napoli. Poi seguiranno due trasferte contro due delle squadre già incontrate e battute sia all'andata che al ritorno nel girone di qualificazione: Giugliano e CAB Solofra.
Di Seguito le partite del girone di andata del CTR La Cascina:

1 Giornata - andata del 13/01/2008
Pallacanestro Senise
Down Town Basket

2 Giornata - andata del 20/01/2008
Basket Club Giugliano Pallacanestro Senise

3 Giornata - andata del 27/01/2008
Pol. C.A.B. Solofra Pallacanestro Senise

4 Giornata - andata del 03/02/2008
Pallacanestro Senise Nuova Pall. Arzano

5 Giornata - andata del 10/02/2008
Sporting Portici Pallacanestro Senise

6 Giornata - andata del 17/02/2008
Pallacanestro Senise
Centro Ester Barra

7 Giornata - andata del 24/02/2008
Highladers Castello Pallacanestro Senise

Tutto il calendaro lo trovate sul sito della fedebasket http://www.fip.it/Campionati.asp?IDRegione=CM&com=RCM&IDProvincia=NA

domenica 23 dicembre 2007

Buon Natale


Un augurio di un Sereno Natale a Tutti.

Vittoria del CTR-LA Cascina SENISE

L'ultimo incontro della prima fase ha visto prevalere i nostri ragazzi che hanno battuto il Marcianise per 20 a 0. Grande partita difensiva dei ragazzi di coach De Angelis, capaci di non subire nemmeno un canestro.


SCHERZO !!!!!!!!
La partita è stata vinta a tavolino: il Marcianise non si è presentato. La seconda fase inizia il 13 gennaio.

sabato 22 dicembre 2007

Arzano 100 CTR La cascina 97 - Tabellini

Anche se in colpevole ritardo, pubblico i tabellini della partita di mercoledì:

Arzano 100
Guarino 27, Leccia 4, Capasso n.e., Gulemi 12, Sorge 16, Fedele n.e., Bevilacqua n.e., Dubbio 17, Fevola 14, Ferrara 10. Coach Argento

CTR LA CASCINA Senise 97
Russelli 19, Dimonte n.e., Visceglia 20, Genovese 3, Sesma 19, Sassano, Ragazzo, Venuto 13, Manzotti 23, Appella n.e. Coach De Angelis
Arbitri: Marino e Pastore
parziali: 26-20, 41-39 (15-19), 66-64 (25-25), 82-82 (16-18), suppl. 100- 97 (18-15).
note: usciti per cinque falli, Manzotti, Venuto, Russelli.

Che dire, una partita persa con ben quattro atleti che hanno segnato venti punti. Tre usciti per cinque falli, Di Monte presente ma infortunato in panchina. Spero, e ne sono convinto, che sia la partita nella quale abbiamo cambiatto marcia. Un traguardo ci aspetta, i play off che si raggiungono arrivando nei primi tre del girone qualificazione. Solo che non mi piace arrivare terzo e nemmeno secondo.

Forse ho sbagliato

Forse ho sbagliato, ma non per colpa mia ma perché chi ha scritto il D.O.A. (acronimo di cui non conosco il significato, ma che è il regolamento del torneo) dei campionati regionali campani dovrebbe cambiare mestiere, non certo scrivere regolamenti.
Nella classifica del girone C, il Nola che secondo me era quarta, avendo il peggior quoziente canestri fra le tre classificatesi a pari punti è invece seconda per il principio previsto dall'articolo 113 del Regolamento Esecutivo (nazionale) che prevede la classifica avulsa, cioè quella fatta sommando i punti fatti negli scontri diretti.
Quindi per prima cosa si fa una classifica del girone, poi si fanno i confronti con gli altri. A parte che quando si tratta di regolamenti deve, e ripeto, deve essere prevista qualsiasi possibilità, perché nello sport, e non solo lo sport, le regole devono essere chiare e precise e non interpretrate. A posteriori, e quindi anche dando l'interpretazione che si vuole, a seconda del peso politico di una squadra (politica sportiva, non istituzionale). Quindi FIP Campania, chi ha scritto la DOA vada a casa. Qualunque sia la vostra interpretrazione.
Aggiungo l'ultima cosa. Per assurdo, nel caso delle terze, quella che secondo i principi della DOA dovrebbe partecipare al girone Promozione, se si segue il principio della classifica avulsa potrebbe (in questo caso non lo è) non partecipare perché il quoziente canestri è peggiore. Piccola curiosità, se il principio della classifica avulsa è vero, non ci bastava vincere contro l'Arzano di un punto ma dovemamo vincere di sette. E poi battere il Marcianise di 52.

Ricominciamo coi sondaggi !

Ricominciamo coi sondaggi partendo dall'ultimo effettuato. La domanda, che permetteva anche risposta multipla era: La favorita del girone ? Le risposte: Senise 59,3% (titolai un post ogni scarafone è bella a mamma soia, purtroppo avevo ragione), Arzano 51,9%, Agropoli 29,6%, Solofra 11,1%, Giugliano 7,4%, Partenope 3,7%. Nessuna preferenza a Cercola e Marcianise.
Le ultime due sono state indovinate. Per il resto cambiate sport, oppure se vedete un insegna della SNAI allontanatevi subito: scommettere sono soldi perduti.
Permettemi, in genere lo faccio nei commenti, di rispondere a "nn sono fatti tuoi " (questo il nickname scelto dal lettore) che ha pubblicato un commento nel post "Arzano - CTR LA CASCINA 100-97 d.1ts" nel quale mi chiedeva un sondaggio sull'allenatore e, cosa che mi ha un pò offeso, mi dice "se non hai niente da nascondere". E che tengo da nascondere ? Guarda che sono un semplice appassionato di Basket, solo per un breve periodo dirigente della società ma anche se ricoprissi ancora qualche ruolo societario, che ho da nascondere ?
Il sondaggio che tu vuoi non lo faccio per due motivi. Fatto ora il risultato è scontato. Per tutti il caprioespiatorio sarebbe l'allenatore. Quando la squadra perdeva lo scorso anno, anche se più fuori casa che in casa, al contrario dell'attuale campionato, tutti a dire in tribuna che Marcello De Stradis doveva andare via. Poi le vittorie sono venute e Marcello De Stradis era un grande, giudizio per molti cambiato dopo l'eliminazione dai play-off. Ripeto non ho capito, da ignorante, le sue scelte nell'ultima partita, ma alla terza partita di play-off siamo arrivati grazie a lui, vincendo il secondo incontro con tante scelte una più azzeccata delle altre. E di fronte avevamo la terza forza del campionato, dell'intero campionato, che non è salita in C1 solo perchè ha perso la bella nella finale.
Il secondo motivo per cui non pubblico il tuo sondaggio, e ti assicuro la società AS Pallacanestro Senise non c'entra, e che come appassionati dobbiamo essere vicini ai nostri ragazzi, allenatore compreso. I sintomi del cambiamento ci sono. Lo sapete, sono vicino a molti giocatori come amico, e vedo che qualcosa sta cambiando. Domenica hanno perso, ma incontrando i ragazzi non ho visto quelle facce scontente e deluse che ho visto anche dopo partite vinte. Hanno perso, ma si rendono conto che giocando uniti sono andati vicino, anzi vicinissimi alla vittoria. E che c'è stato gioco di squadra, che anche con la formazione B in campo si è giocato con determinazione.
Quindi cerchiamo di stare vicini alla squadra, evitando inutili polemiche. Se poi i risultati continueranno a non arrivare beh, sarò il primo a chiedere che qualcosa cambi, e non per forza l'allenatore.

Fermiamoci un attimo

Premesso che manca una sola partita, li recupero fra il nostro CTR-LA CASCINA che si svolgerà domani alle 18,00 e che come poi vedremo è ininfluente, facciamo il punto sul campionato.
La successiva fase prevede tre gironi chiamati Girone Promozione, girone Qualificazione e girone Retrocessione.
Partecipano al Girone Promozione :
le prime due qualificate de tre gironi: Girone A, Pall. Città di Airola (28), G.S. Meomartini (20) Girone B Polisportiva Agropoli (26), Partenope Basket (20) Girone C Romeo Gestioni (24), Sporting Portici (20).
Piccola parentesi, nel girone C al secondo posto sono arrivate in tre tutte a 20 punti: Sporting Portici, S’Antimo e CAP Nola. La seconda discriminante, sempre secondo il regolamento era il quoziente canestri, (punti realizzati diviso punti subiti fino al 4° decimale). E la migliore caratteristica del Nola, cioè la grande difesa e partite con punteggi bassi, lo ha rilegato al quarto posto, superato anche dal S.Antimo. Questi i quozienti: Sporting Portici (1,1438), S.Antimo (1,1406), CAP Nola (1,1107). Vi faccio notare che il Nola si è praticamente suicidato nell'ultimo turno, perdendo in casa contro il Down Town Basket, squadra che i due punti non servivano a niente, essendo certa della partecipazione al girone Qualificazione e non potendo aspirare a nulla in più. Complimenti ai dirigenti del Down Town, hanno dimostrato di essere persone serie. Solo che ci hanno rifilato la squadra che temo di più nel girone.
Le migliori due terze arrivate: Girone A B.T. Pellicano (18,quoz.punti 1,1100), Girone B Arzano (18, quoz.punti 1,0523), Girone C S.Antimo (18, q.p. 1,1406). Rimane al palo, nel senso di peggiore terza l’Arzano, che è farà il girone qualificazione. Piccola annotazione, vincendo di un solo punto ad Arzano, nel recupero dovevamo battere il Marcianise con uno scarto di almeno 58 punti per qualificarci al Girone Promozione.
Riepilogando: Airola, Meomartini, Agropoli, Partenope,Romeo Gestioni, Sporting Portici, Pellicano, S.Antimo;
Partecipano al Girone Qualificazione :
La peggiore terza qualificata: Arzano
Quarta e quinta di ciascun girone: Girone A, Highladers Castello (16), C.E. Barra (12), Girone B CTR LA CASCINA Senise (14 o 16 punti se si vince il recupero), Giugliano (12), Girone C CAP Nola (20), Dow Town 14,
Migliore sesta classificata: Girone A Casapulla (8), Solofra (10, q.p. 0,9690), Mizar Torre del Greco 10 q.p 0,9245. Quindi la migliore sesta è il Solofra. Girone qualificazione quindi con ben quattro squadre provenienti dal nostro girone di qualificazione.
Riepilogando: Arzano, Highladers Castello, C.E. Barra, CTR LA CASCINA Senise, Giugliano,CAP Nola (20), Dow Town 14.

Partecipano al Girone Retrocessione:
Peggiori due seste qualificate: Casapulla e Mizar Torre del Greco
Ultime due classificate: Girone A Piedimonte 6, Il picchio verde 4 Girone B Marcianise (6 o 8 se vince a Senise), Cercola (4), Girone C Portici 2000 (2), Dream Battipaglia (2).
Riepilogando: Casapulla, Mizar Torre del Greco, Piedimonte, Il picchio verde. Marcianise, Cercola, Portici 2000, Dream Battipaglia.

E poi ?
Copiando dal DOA pubblicato sul sito della FIP Campania, vi illumino su ciò che ci aspetta:
Seconda fase
N. 3 gironi all’italiana composti ciascuno da n. 8 squadre, che si incontreranno con gare di andata e ritorno.
Al termine della Seconda fase del Girone Promozione:
- 1° classificata viene promossa in serie C1;- 2°,3°,4° e 5° classificata vengono ammesse ai Play Off; - 6° e 7° classificata terminano l’attività;- 8° classificata viene ammessa ai Play Out
Al termine della Seconda fase del Girone Qualificazione:
- 1°, 2° e 3° classificata vengono ammesse ai Play Off;- 4° e 5° classificata terminano l’attività; - 6°, 7° e 8° classificata vengono ammesse ai Play Out.
Al termine della Seconda fase del Girone Retrocessione:
- 1° classificata viene ammessa ai Play Off;- 2° e 3° classificata terminano l’attività; - 4°,5°, 6° e 7° classificata vengono ammesse ai Play Out; - 8° classificata retrocede al campionato di Serie D.

Ad un prossimo post le considerazioni. Devo ancora scrivere sulla partita, buona partita di Arzano. Spero di pubblicarlo nella serata: alla due mi attende una prova molto pericolosa, la riunione di condominio con all'ordine dell'ordine del giorno un solo punto ma importante: quale avvocato scegliere per far causa al costruttore. Vi chiedo solidarietà.
Vi ricordo che domani alle 18,00 ospitiamo il Marcianise, partita che non influisce sul prosieguo del Torneo, ma è importante far sentire il nostro calore alla squadra. Siate numerosi.

mercoledì 19 dicembre 2007

Arzano - CTR LA CASCINA 100-97 d.1ts

Sconfitta ad Arzano, ma solo ai supplementari per i nostri ragazzi. Grande prova del CTR LA CASCINA anche se non sufficiente alla conquista di quei due punti, che visto i risultati del girone A, potevano bastare a farci disputare il girone Promozione, naturalmente vincendo il recupero con il Marcianise.
Peccato anche per l'assenza di Lino Durante, influenzato, e per la vittoria maturata negli ultimi secondi, grazie anche all'uscita per 5 falli di più di un nostro atleta (di sicuro Manzotti).
A domani per i dettagli.

martedì 18 dicembre 2007

Domani a Arzano

Prima notizia: la gara con il Marcianise va recuperata. La data ancora non la so', immagino sabato 22 o domenica 23.
Seconda notizia: ci sono ancora speranze di fare la poule Promozione.
Naturalmente ciò vuol dire prima vincere ad Arzano e poi il recupero con il Marcianise. E sperare su qualche risultato del Girone A.
Difficile ?
Certo, difficile, ma non impossibile: perché non sperarci.Parliamo della partita di domani. Non si può parlare dell'Arzano senza pensare, con molti rimpianti alla partita di andata a Senise.
Una partita molto particolare, altalenante, stravinta, persa, e poi rivinta. E poi di nuovo persa.
Prima dell'inizio del girone tutti la davano favorita, ma fino alla vittoria di Senise l'Arzano aveva molto deluso. Ha grandi giocatori, Guarino su tutti, ma anche Dubbio a tratti irresistibile a Senise, e Canzonieri. Leggo critiche sulla sua difesa statica, ma a Senise la difesa fu il suo punto forte. Ed una precisione al tiro che è difficile ripetere.
Ho visto l'allenamento stasera è la squadra mi è sembrata decisa ma non tesa, diversamente da quanto ho notato negli ultimi allenamenti.
Si può fare l'impresa, non possiamo farne una tragedia. La peggiore delle ipotesi e che facciamo la poule B, che porta sempre ai play-off.
A domani.

domenica 16 dicembre 2007

Alla fine non si è disputata

Il Marcianise non si è presentato.

Stasera c'è il Marcianise ?

Se nel precedente post avevo detto più No che Si, ora vi dico più Si che No. La partita non è stata rimandata, le strade sono abbastanza praticabili e quindi si può giocare.
Tutti al Palarotalupo allora, alle 18.00. E vestitevi pesante .

Stasera c'è il Marcianise ?

Stasera alle 18,00 al Palarotalupo il CTR-LA CASCINA incontra il Marcianise. Neve permettendo.
Non so' se la gara sarà disputata, le condizioni meteo farebbero propendere più per il No che per il Si.
Incontro importante non per il risultato in se, le cose nel nostro girone sembrano fatte, ma per vedere se questo nebuloso periodo sta passando.
Ieri intanto l'Agropoli, già qualificata al girone a, quello promozione, ha dimostrato ancora una volta la serietà di tutta la compagine, vincendo a Solofra per 67 a 58.
Una nostra vittoria oggi, neve permettendo, può essere ancora importante: ci teniamo a finire terzi, anche se quasi sicuramente saremo la peggiore delle terze e quindi non ammesse al girone promozione. Se la Partenope, anche Lei ormai qualificata al girone promozione, oggi batte l'Arzano, cosa per niente scontata visto l'organico a disposizione della squadra di coach Argento (sto parlando dell'Arzano, per chi non è proprio addentro), la partita di mercoledì prossimo, appunto ad Arzano, la si può anche perdere ma con uno scarto minimo. Almeno credo.

lunedì 10 dicembre 2007

Cercola -CTR La Cascina 90 - 85 Commento

Premetto che questa volta il commento non lo faccio per sentito dire ma perché c'ero. Il primo che si azzarda a dire che abbiamo perso perché porto sfortuna, gli cambio i connotati.
E sono così arrabbiato che posso davvero convincermi di poterlo fare davvero. Se mi sforzo un po'; forse un pò più di un pò. Anche lo scorso anno la prima trasferta che feci fu segnata da una sconfitta (a Portici, contro la capolista Sporting), ma quell'incontro giocato alla pari (e qualche cosa in più) per 39 minuti e 26 secondi, fu la partita della svolta, quando i ragazzi anche perdendo capirono di non essere secondi a nessuno e dalla domenica successiva iniziarono a vincere, inalenando quella striscia eccezionale che tutti ben sappiamo. Speriamo bene.
Come è stata la partita ieri ? Na vera "schifezza". Gli avversari, anche se la classifica è davvero bugiarda, non sono l'Agropoli o la Partenope. E certamente nemmeno l'Arzano. E nemmeno il CTR-LA CASCINA. Ma hanno vinto, senza rubare niente. E gli arbitri hanno arbitrato: se c'è stato un divario di tiri liberi fra quanti ne hanno tirato loro e quanti ne abbiamo tirato noi è solo perché molti dei falli che abbiamo fatto erano dopo che (loro) avevano catturato rimbalzi offensivi.
Stasera non voglio fare la cronaca della partita. Già al primo tempo ho smesso di prendere appunti, perché sinceramente il gioco dei nostri ragazzi era davvero brutto.
Non è che ci hanno messo sotto, assolutamente no. Anzi, siamo stati quasi sempre in vantaggio noi, ma sempre con i ragazzi del Cercola che alitavano sul collo (ma guarda che maleducati). Senza che nessuno mi possa smentire, in una sola occasione la fortuna ha aiutato il Cercola, quando sul 46 a 43 a nostro favore, il piccoletto Di Giuda (sempre più alto del sottoscritto) ha "azzeccato" un tiro da centrocampo che è entrato accompagnato dal suono della sirena.
Solo nel terzo tempo, o meglio alla fine del terzo tempo abbiamo messo la testa fuori, ed il parziale è finito a favore del CTR-LA CASCINA 66 a 60.
E' stato un fuoco di paglia. In meno di un minuto il risultato era ribaltato, 68 a 66 per il Cercola. E non possiamo dire che l'uscita di Manzotti per infortunio (dolore al ginocchio) e di Pape Sesma per cinque falli (credo che tre li abbia commessi in nemmeno 5 minuti, nell'ultimo quarto) siano stati la causa della sconfitta: non è che con loro in campo si faceva scintille.
Certo come sempre il basket è anche questione di episodi. Se un tiro da tre tentato dal giovane Di Monte entrava, andavamo a pari punti, ma la partita non doveva predere qualle piega: decidersi negli ultimi secondi. Non con il Cercola, che anche se è una buona squadra, che a parere un pò di tutti gli addetti ai lavori negli altri gironi avrebbe conquistato la poule B, era e resta nonostante la vittoria in fondo alla classifica.
Cosa non ha funzionato ieri ? Se si vede la percentuale dei tiri, dai tiri liberi a quelli da due o da tre, possiamo giocare in serie A, con qualche aspirazione di partecipare in Eurolega.
E nonostante quelle percentuali abbiamo perso ? Si, abbiamo perso. Sicuramente abbiamo perso sotto le plance, dove i ragazzi del Cercola hanno catturato, specialmente in attacco, l'inimmaginabile. Abbiamo recuperato tanti palloni, alcuni strappati dalle mani degli avversari. Ma abbiamo sprecato con passaggi lunghi sbagliati quasi tutte le palle rubate. E abbiamo perso molti palloni. Molti non saranno d'accordo con me, e conoscendo la mia ignoranza tecnica certamente hanno ragione ma un fondamentale mi sembra sia stato dimenticato dai nostri ragazzi (penso principalmente alla partita con l'Agropoli) ed è il passaggio, specialmente quello schiacciato a terra. L'imprecisione mostrata in molte partite è preoccupante. Ripeto, questo è un mio pensiero, detto da uno che ha giochicchiato da ragazzo a pallacanestro, e che per lui esisteva solo il canestro, la difesa non sapeva nemmeno dove stava, e la palla ai compagni la passava solo se nella propria metà campo.
Ora sicuramente vorrete sapere cosa non in questa squadra e di chi è la colpa.
La mia risposta è: non ne ho la più pallida idea.
Sarà che ogni campionato lo iniziamo in maniera pessima, sarà la forma fisica non al meglio in maniera generale e per qualcuno in particolare, sarà la difesa che sembra un colabrodo nonostante coach De Angelis ci tenga molto e ci punti molto. Sarà la troppa tensione, saranno le nostre aspettative che forse erano esagerate. Non lo questo brutto periodo, non solo la partita di ieri, da cosa dipende, ma siamo certi che i nostri ragazzi sono forti, e che chi li guida cosa è la pallacanestro.
Mi permetto solo di dare un consiglio a tutta la squadra, coach e presidente compreso. Se non la pensate allo stesso modo non offenderete la mia purtroppo proverbiale "permalosità".
Restano due incontri da fare, o li vinciamo o li perdiamo per noi non cambia niente (anche se ancora non ho fatto tutti i calcoli). Giochiamo con serenità e cerchiamo di usare queste due sfide per migliorare, anche perdendo. E gli allenamenti non siano finalizzati ai prossimi due incontri ma per preparare al meglio, fisicamente e mentalmente la seconda parte della stagione.
Si , la Pallacanestro Senise, da metà campionato in poi non perde (tranne qualche piccola eccezione).
Ultima cosà voglio aggiungere. Non voglio vedere su questo blog caccia alle streghe. Se avete qualcosa da dire, anche critico, fatelo. E' inutile cercare un capro espiatorio, che sia quel giocatore, quel dirigente, o come l'italica usanza, l'allenatore. E' il momento di stare vicini alla squadra, atleti e coach, ma anche dirigenti. Non costringetemi a bloccare i commenti o a farli fare solo da utenti registrati. Sarebbe davvero una brutta cosa, contraria ai miei principi di libertà di espressione. Ma libertà di espressione, non di offesa o di "ci vuole un colpevole ad ogni costo".

Cercola -CTR La Cascina 90 - 85 Tabellini

CERCOLA 90
Drago 1, Di Guida 10, Vedi 6, Fornaro 11, Coppola 16, Ronca 17, Guarino 7 Moccia 9, Suriano 13, Fragliasso 0. All. Ciaravolo

CTR LA CASCINA 85
Russelli 26 (falli 3, liberi 6/7, da due 7/7, da tre 2/4), Di Monte A. 0 (f.2,da 3 0/1), Sassano n.e., Visceglia 9 (f.3, 2/2, 2/3, 1/3); Genovese 0, Durante 7 (f.4, 1/4, 2/7, 0/4), Sesma 18 (f.5, 2/2, 5/6, 2/5), Venuto 13, (f.3, 1/1, 6/10,-/-), Manzotti 12 (f.3, 2/3, 5/7, 0/0). All. De Angelis T.
Arbitri: Soriano e Tellone di Caserta
Note: uscito per cinque falli Sesma. Uscito per infortunio all'inizio deòò'ultimo quarto Manzotti.
Spettatori circa 70.
Parziali: 24-23, 46-46 (22-23), 60-66(14-20), 90-85 (30-19)
In grassetto quintetto iniziale

giovedì 6 dicembre 2007

CTR LA CASCINA Senise 71 AGROPOLI 84

Volete sapere perché abbiamo perso ?
Per colpa degli arbitri ?
Nemmeno a pensarci, ottimo arbitraggio, puntuale e se hanno fatto qualche errore, pochi per la verità, non erano a senso unico.
Colpa dei giocatori ?
Possiamo fare qualche rimprovero per le troppe palle perse, ma qualche piccolo rimprovero, certo non è colpa loro
Colpa dell'allenatore ?
Non direi proprio.
E allora lo colpa di chi è ?
Nonostante la fama di piagnoni che qualcuno ci ha dato, in minima parte anche a ragione, la colpa non è di nessuno. Il merito, quello, si è tutto dell'Agropoli, squadra fortissima e guidata da un grande tecnico.
Ho iniziato con le conclusioni, brutto vizio il mio. Passiamo alla cronaca.
Primo quarto. Inizio con la dea bendata schierata da una parte (Agropoli), ed uno spiritello maligno che tirava fuori i palloni che stavano entrando dall'altra (CTR-LA CASCINA). Si va sul 2-8 dopo 3 minuti e mezzo, poi addirittura 8 a 17 dopo 6 minuti e mezzo. Dominio dell'Agropoli. No, un po' di nervosismo ma anche tanta sfortuna. Poi la ruota gira ed i nostri ragazzi si avvicinano. Il quarto finisce 19 a 23.
Secondo quarto. Lo spiritello forse aveva altro da fare e si è allontanato dal Palarotalupo. I nostri ragazzi, forse si sentono soli, e cominciano a giocare maluccio. E quei dispettosi dell'Agropoli cominciano a dare lezioni di basket. Si passa primo ad un 23-31, poi 23-35, addirittura a 1 minuto e 30 secondi dalla fine il tabellone segna 23-42. L'orgoglio dei nostri ragazzi si accende e in quel minuto e trenta un piccolo break a nostro favore di 8 a 1 fa terminare in maniera accettabile il secondo parziale: 31-43.
Dopo il riposo, piccola curiosità durato meno dei canonici 10 minuti, si inizia a giocare punto contro punto. Poi si inverte la marcia. Non le folate di vento dello scorso anno, quando in due minuti si faceva il break che faceva riprendere la partita o uccideva la stessa a nostro favore, ma un lento, continuo recupero, con cinque minuti di gioco davvero splendido, con i nostri ragazzi che tiravano quasi sempre da sotto e da soli, dopo che gli schemi di attacco erano stati eseguiti in maniera perfetta. Il terzo parziale finiva con l'Agropoli avanti, ma di solo 3 punti.
L'ultimo quarto, proseguiva come il terzo: a 8'50" il pareggio 65 a 65.
E qui il patatrac. Non mi spiego il motivo, ma la calma rimonta si trasforma in un arrembaggio senza testa. Nell'azione del possibile sorpasso, si perde ingenuamente una palla, Visceglia commette fallo che gli arbitri giudicano (giustamente) intenzionale. Dal possibile sorpasso si passa a meno 5. L'Agropoli tiene i nervi saldi, noi cominciamo a giocare in maniera dissennata. a metà tempo il risultato era 66-74. Ultimo sussulto d'orgoglio e ci avvicinano, 71 a 76 a 2'36" dal termine. Ma in quei due minuti e trentasei secondi, non riusciamo a segnare un punto. L'Agropoli ne segna altri otto, e sembra non volere infierire. Finisce 71 a 84.
Peccato, perché anche se mi sono sembrati più forti, la possibilità di vincere e portare i due punti a casa c'è stata. Viste le cifre, la differenza sta nel tiro da tre, davvero negativo oggi, appena 2 su 21 (anche se questo è un dato che voglio controllare, mi sembra troppo negativo). A mio parere però la chiave della sconfitta sta nelle palle perse, davvero troppe. Troppi passaggi in area imprecisi e qualche volta azzardati. E perdere una palla contro l'Agropoli, la veloce Agropoli, significa un contropiede con punti.
Da mettere in rilevo il festival Argentino. Una sfida alla pari, anche come punti tra Manzotti e Marin, tutti e due autori di 23 punti. Un punto in più ha segnato Pape Sesma (20) rispetto a Pierdominici (19), ma entrambi hanno fatto vedere un gran basket, Pape con delle volate da campo a campo con sottomano finale, Pierdominici con una buona regia e qualche tiro dalla distanza in più.
La strada per il girone promozione si fa difficile ma non impossibile: vincendo tutte e tre le partite che restano (anche ad Arzano, aggiungo specialmente ad Arzano) possiamo sperare di essere una delle due migliori terze.
Domenica i nostri ragazzi giocano a Cercola, fanalino di coda che ha vinto una sola partita. Non prendete la partita sotto gamba. Ricordatevi a a pochi minuti dalla fine, a Senise, avevamo un vantaggio di soli tre punti.

CTR LA CASCINA 71 AGROPOLI 84 Tabellini

C.T.R LA CASCINA SENISE: 71
Russelli 10 (falli 2,liberi -/-, da due 5/9, da tre 0/4), Di Monte n.e. , Durante 3 (f.2,1/2,1/3,0/3), Visceglia 7 (f.2, -/-,2/3,1/3), Genovese 0 (da tre 0/1), Sesma 20 (f.2,3/3,7/10,1/7), Sassano n.e., Venuto 8 (f.3,-/-,4/8,0/1), Manzotti 23 (f.4,3/4,10/16,0/2), Appella n.e.
Allenatore: De Angelis

AGROPOLI: 84
Pierdominici 19 (f.4), Sarnicola, Marin 23 (f.2), Valentino 3, Di Mauro A. 10 (2), Marra , Coppola 2 (f.1), Palma 15 (f.3), Rizzo, Di Mauro M 12 (f.3).
Allenatore: Enzo Maria
Arbitri: Giustino e Setola di Napoli.
Parziali: 19-23, 31-43 (12-20 ), 61-65 (30-22), 71-84 (10-19 )
Note: Spettatori 200

In grassetto quintetti iniziali.

mercoledì 5 dicembre 2007

Domani serve un giocatore

Domani la partita è davvero importante, una vittoria può davvero cambiare le sorti di questo campionato.
In più sarà certamente spettacolare, perchè in entrambe le squadre, CTR LA CASCINA e l'Agropoli, giocano dei veri fuoriclasse.
Sarà certamente una gara tattica, con coach Maria che avrà inventato qualcosa, visto che ad Agropoli la nostra formazione guidata da De Angelis ha prevalso. E De Angelis certo non starà con l mani in mano.
Per vincere però ci vuole un altro giocatore in campo: un grande pubblico.
Domani giovedì 5 dicembre alle ore 20,00, in tanti al Palarotalupo, i nostri ragazzi non vanno lasciati soli.

martedì 4 dicembre 2007

Fiori d'arancio in casa Agropoli

Esteban Pierdominici, fuoriclasse argentino dell'Agropoli, ieri si è sposato con Luciana presso il comune della bellisima cittadina.

Gli auguri miei personali, ma sono certo di tutto il CTR LA CASCINA e dei nostri tifosi agli sposi. Poi se Esteban giovedì a Senise non gioca troppo bene per via della breve e gli auguro intensa Luna di miele, lo comprenderemo e posso assicurargli il nostro perdono preventivo. Scherzo, auguri e tanta serenità.


lunedì 3 dicembre 2007

Due chiacchiere sgangherate sul campionato

Giornata particolare la nona di campionato la terza del girone di ritorno. Vittoriose le prime tre della classifica, cioè l'Agropoli che batte senza molti patemi d'animo l'Arzano, la Partenope Napoli, che espugna Giugliano ed il nostro CTR-LA CASCINA vittoriosa a Solofra. Protagonista della gara ad Agropoli il duo Pierdominici-Marin, entrambi autori di 25 punti. Nell'Arzano il solito folletto Guarino ha giocato bene, segnando 18 punti, meno del suo solito. Prima che Rosdan apri un forum su tuttobasket, ho definito folletto Guarino non per la sua statura assolutamente superiore alla media del suo ruolo, ma per la capacità di penetrare nelle difese, con degli slalom degni di Pierino Gros (per i più giovani, sciatore della cosiddetta valanga azzurra che ha vinto anche una medaglia d'oro alle olimpiadi di sci alpino, nel 1976).
Vittoriosa anche la Partenope Napoli che in una partita molto tirata a Giugliano la spunta sulla squadra locale(70-77). Giugliano che si è rafforzato tesserando l'argentino Fernando Pistocchini, guardia di 1,97 m di altezza,con trascorsi a Fabriano, che ha esordito segnando 10 punti.
Della vittoria della nostra squadra ho già parlato. Vorrei però segnalare, non per sminuire il valore della vittoria, che nel Solofra mancavano Nigro, in panchina ma non utilizzato, che a Senise fu il migliore dei suoi segnando la bellezza di 25 punti, e Di Lauro, altro punto di forza della formazione irpina.
Ultima partita, quella a Cercola tra i locali e il Marcianise, scontro tra le due formazioni in fondo alla classifica. Prima vittoria del Cercola, con ben nove giocatori che hanno segnato almeno un punto. 77 a 73 il risultato finale.
La classifica quindi, dopo il terzo turno (ritorno) è la seguente:
1) POL. AGROPOLI 18
2) A.DIL. PARTENOPE BASKET 16
3) CTR LA CASCINA SENISE 14
4) NUOVA PALL. ARZANO 10
5) C.A.B. SOLOFRA 8
5) BASKET CLUB ONLUS GIUGLIANO 8
7) VIRTUS MARCIANISE 4
8) ASS. PALL. CERCOLA 2 I
Importante,
questa settimana si gioca il turno infrasettimanale. Giovedì, a Senise ore 20,00 di scena l'Agropoli. Inutile dirvi di accorrere, la partita sara' davvero interessante, l'Agropoli è prima in classifica non per caso, ma per la sua squadra veloce e per il roster pieno di fuoriclasse. Ci sarà da divertire e naturalmente i nostri ragazzi vogliono e devono essere sostenuti da questo grande (anche se un tirchio, l'altra domenica ho contato io l'incasso, davvero pochi euro) pubblico Senisese.
Nella foto Martin Manzotti, dopo le mie critiche dopo la partita contro il Giugliano. Pensate un pò, credeva di aver giocato bene solo perchè ha segnato 35 punti.

domenica 2 dicembre 2007

CAB SOLOFRA 67 CTR LA CASCINA Senise 86 Commento

Anche l'ostacolo, e che ostacolo, Solofra superato dai nostri ragazzi. Vincere a Solofra non era facile, e non solo per le polemiche dopo l'incontro a Senise.
Polemiche che non hanno avuto, e ne eravamo sicuri, nessun strascico sia in campo che fuori.
Ottima prova dei nostri ragazzi, che hanno giocato in maniera semplice, tirando solo al momento opportuno e difendendo molto bene. Forse la miglior partita in difesa dall'inizio del campionato.
Grande prova di Pape Sesma, autore di 26 punti, con percentuali davvero impressionanti nel tiro, oltre a sette rimbalzi catturati. Meno di Alessandro Venuto, che ne ha catturato 11, in doppia cifra anche nei punti a tabellino (12). Doppia cifra sia nei punti che nei rimbalzi per Martin Manzotti, fermo a "soli" 22 punti e 10 rimbalzi. Ottima la prova anche di Magic Lino Durante, che sta lentamente tornando ai livelli eccelsi dello scorso campionato, e quella di Giuseppe Visceglia, anche lui in doppia cifra: 12 punti.
Nel finale ha giocato anche Angelo Di Monte. Il giovane play bernaldese anche se non sempre utilizzato, è un ragazzo di talento, che certamente conquisterà sempre più spazio e minuti nell'economia della squadra. Russelli ha come sempre dato il suo apporto: non ha fatto i suoi soliti venti punti, è costretto ora nella prossima partita a pareggiare la media segnandone almeno trenta.
E complimenti a coach De Angelis, la sua cura della difesa sta dando i suoi frutti .
Insomma la strada verso il secondo posto, che dà la certezza di qualificarci al girone promozione non è così lontana.

CAB SOLOFRA 67 CTR LA CASCINA Senise 86

SOLOFRA: 67
De Vita G.16, Limongiello 8, Esposito n.e., De Vita S. 16, Nigro n.e., Giuliani 10, Pisano, Cantelmo 3, Casulo 2, Serrelli 12. All. Iannacchero

C.T.R. LA CASCINA SENISE: 86
Russelli 6, Di Monte, Durante 8, Visceglia 12, Genovese n.e., Sesma 26, Sassano n.e., Addolorato n.e., Venuto 12, Manzotti 22. All. De Angelis
Note: cinque falli: Limongiello e Casullo del Solofra.
Arbitri: Di Rauso di S.Nicola la Strada (CE) e Ventrone di Caserta

Parziali: 11-25; 33-45 (22-20), 47-67 (14-22); 67-86 (20-19)

sabato 1 dicembre 2007

Il CTR CTR-LA CASCINA vince a Solofra

Vittoria dei ragazzi di coach De Angelis in Irpinia. Battuto il CAB Solofra 86 a 67, diciannove punti di distacco. A presto per il tabellino ed il commento.

mercoledì 28 novembre 2007

Doppia vittoria dell'Under 17

Vittorie casalinghe dei nostri ragazzi nella due giorni di Basket al Palarotalupo.
Martedì nell'incontro contro la Gaudianello Melfi, gli under 17 guidati da coach Pierino D'Araio, hanno superato i pari età giunti dal Vulture, per 62 a 50. Ma non finisce qui. Al successo sulla Gaudianello Melfi, si somma anche quello odierno contro forse la squadra più forte finora incontrata (anche più del Nuovo Basket Potenza, corsara a Senise), la Virtus Matera. Vittoria finale per 69 a 55, in una partita intensa e molto fisica.
Commenti a tabellini alla pagina delle giovanili http://underctrsenise.blogspot.com/2007/11/doppia-vittoria-dellunder-17.html

martedì 27 novembre 2007

Stasera under 17 al Palarotalupo

Alle 17,30 questa sera i ragazzi dell'under 17 affrontano i pari età della Gaudianello Melfi, nel recupero della partita che doveva essere disputata mercoledì scorso.
Curiosa la motivazione (purtroppo succede) del rinvio. I ragazzi della Gaudianello si sono presentati con un giorno di anticipo al Palarotalupo. Naturalmente trovandolo deserto.
In bocca al lupo ai nostri ragazzi, che stanno disputando un ottimo campionato.
Un pubblico numeroso e festoso è l'augurio che posso fare.

lunedì 26 novembre 2007

CTR LA CASCINA - GIUGLIANO 91-81

Intensa partita al Palarotalupo.
Voglio iniziare proprio in maniera odiosa, dicendovi: "Ve lo avevo detto io".
Cosa vi avevo detto ? Che il Giugliano è una squadra tosta. E dopo averla vista ripeto, veramente tosta.
Passiamo però alla cronaca, seguendo un po' gli appunti presi durante la partita, un po' i ricordi ancora caldi del match.
Inizio della gara equilibrato, dopo metà del primo quarto la gara era in sostanziale equilibrio, 13-12. I ragazzi di coach Tiziano De Angelis (a proposito, in tribuna c'era anche il fratello Dino, che ha qualche anno di più, anche lui coach con esperienze di B2 e, se non sbaglio, anche di A femminile) grazie ad un parziale di 10 a 0, si portavano sul 23 a 12, per poi finire il quarto 25 a 14.
Inizio secondo quarto, Giugliano molto determinato, ha giocato davvero bene. Il vantaggio del CTR-LA CASCINA si riduceva a pochi punti, quattro a fine parziale (36 a 32). Ad un Giugliano quadrato e molto aggressivo, si opponeva la nostra squadra con qualche indecisione di troppo, e che perdeva qualche pallone di troppo.
Nel terzo trascinati da due superstar i cui meriti decanterò in seguito, il CTR-LA CASCINA tornava a macinare gioco e punti. Il terzo quarto finiva 67 a 54, con un parziale di 31 a 22 per i sinnici.
Quarto quarto sostanzialmente equilibrato, con il Giugliano che tentava il tutto per tutto, specialmente negli interminabili due minuti, con falli sistematici che però non portavano i frutti sperati.
La partita si concludeva 91 a 81. Dopo le due sconfitte, casalinga con l'Arzano e in trasferta con la Partenope, la vittoria era una medicina necessaria. Il dottor De Angelis, con la collaborazione dei suoi infermieri, ops scusate, dei suo atleti, è riuscito a somministrarla a circa 300 tifosi (poco rumorosi ieri, ma veramente corretti: tifo per la nostra squadra, nessuna offesa alla squadra avversaria).
Si sono visti miglioramenti specialmente in difesa (l'attacco in genere non è un problema del CTR-LA CASCINA, sottolineo in genere) anche se a mio modesto parere qualcosa di più in quella parte del campo si può fare.
Diciamo la verità, senza quei due, ieri in giornata davvero magica, la partita poteva andare in un altro modo. Non me ne voglia Tiziano, ma voglio mettere in risalto la stupefacente prestazione di Manzotti Martin, autore di 35 punti, anche se ha sbagliato ben due tiri liberi dei 15 tirati e quattro, dico quattro, tiri da due, anche qui su quindici provati. E' vero che è un giocatore che segna anche seduto per terra (non ricordo in quale partita, cercherò bene nel blog), ma prestazioni come quella di ieri non vengono tutte le domeniche. Purtroppo.
E che dire di Russelli. Ventinove punti, con queste percentuali: 83% liberi, 62,5% da due, 80% da tre. E meno male che è stato anche in panchina per il problema al gomito.
Nel Giugliano ottime le prove di Di Febbraio, autore di 23 punti, e catturatore di molti rimbalzi: alcuni palloni li avevo già visti in mano a qualcuno dei nostri ragazzi ma misteriosamente qualche forza magica li faceva catturare all'ala Giuglianese. Mi sono piaciuti molto anche Moretti e Zonda. E Cimmino, anche se non è stato molto determinante, in campo i suoi movimenti sembrano presi dal manuale del Basket: ruolo pivot. Un saluto affettuoso ai dirigenti del Giugliano, che ho incontrato insieme al presidente Totaro nella hall dell'albergo dove hanno pranzato per prendere un caffè insieme. Davvero splendide persone, dei veri sportivi, come hanno dimostrato prima e dopo dell'incontro. E invio anche le mie scuse per non averli accompagnati all'uscita dal paese. Così preso da una discussione sull'incontro non mi sono accorto che il pulman stava partendo.
Vi auguro di vincere le prossime cinque partite, e se proprio non ci riuscite a vincerle tutte, quelle contro la Partenope e contro l'Agropoli devono essere vostre (augurio leggermente interessato).

Ho detto che non dovevo più parlare degli arbitri, ma non riesco a mantenere la promessa: ottimo arbitraggio, severi quando c'era da esserlo, puntuali e sempre presenti.
Nella foto Martin Manzotti. Non ho ancora nessuna foto di Russelli, altrimenti le pubblicavo entrambe.

aggiunta successiva

Vi segnalo il video-servizio sulla siritide, dove c'è anche una breve intervista al coach Barbuto del Giugliano, che mostra una virtu' (scusatemi per il termine non proprio adeguato) che è difficile vedere sui campi di gioco: la sportività.

domenica 25 novembre 2007

CTR LA CASCINA - GIUGLIANO 91-81 Tabellini

CTR LA CASCINA 91
Russelli 29 (f.2, liberi 7/8,da due5/8,da tre 4/5) , Durante 4 (f.2,-/-,2/5,0/1), Sassano n.e., Di Monte n.e., Visceglia 5(f.4,5/6,0/2,0/5), Genovese 2(f.2,0/2,1/2,-/-), Sesma 10(f.2,1/2,3/4,1/2), Addolorato n.e., Venuto 6 (f.1,-/-,3/10,0/1), Manzotti 35(f.4,13/15, 11/15,-/-). All. De Angelis
GIUGLIANO: 81
D'Alterio 8(f.2), Moretti 12(4), Zonda 14(4), Gugliotti ,Renzi 5 (1), Annunziata 9(1), Carbone, , Ciullo 4(5), Di Febbraio 23 (2), Cimmino 6(5).
All. Barbuto
Parziali:
25-14, 36-32 (11-18), 67-54 (31-22), 91-81 (24-27)
Note: spettatori circa 300, usciti per 5 falli Ciullo e Ciummino.
Arbitri Marino Luigi di Parete (CE) e Rinaldi Tommaso di San Nicola La Strada (CE)

In neretto quintetto iniziale.

sabato 24 novembre 2007

Domani c'è il Giugliano

Partita molto importante per l'esito del girone domani al Palarotalupo. Viene il Giugliano, squadra da non sottovalutare.

Partita male, con tre sconfitte consecutive, ha poi cambiato marcia, vincendo quattro dei restanti 5 match. Perdendo solo ad Agropoli, quindi solo contro la squadra che sta dimostrando di essere la più completa del campionato.
Cambio di marcia, quindi, sicuramente dovuto al cambio dell'allenatore, da Ciccone a Barbuto, ma anche alla acquisita consapevolezza dei propri mezzi. Si sa, debuttare in un campionato di categoria superiore (il Giugliano è neo-promossa) rende timorosi.
Una squadra che non ha una stella, ma un ottimo collettivo, con giocatori con ottime qualità.
I ragazzi di coach De Angelis nell'andata hanno vinto a Giugliano, grazie ad un ultimo quarto "super", dove segnarono la bellezza di 39 punti. La partita era stata molto equilibrata, con leggera prevalenza dei Giuglianesi (alla chiusura del terzo tempo il Giugliano era in vantaggio di 5 punti). Una squadra (dirigenti compresi) ed un pubblico molto corretto, quello di Giugliano.
Dimostriamo sul campo e sugli spalti anche la nostra correttezza.

La vittoria non solo comporterebbe il non abbandonare l'obiettivo di raggiungere almeno il secondo posto nella classifica finale, ma anche di di prendere un po' di distanza sia dal Giugliano, attualmente a soli due punti, ma anche allontanerebbe a quattro punti la perdente dello scontro Arzano - Solofra.
Vi segnalo un altro incontro importante: domenica mattina, a Matera i ragazzi dell'under 17 giocano a Matera contro la Pielle Matera. Che sia una domenica condita da due vittorie. (nella foto baby Sassano)

martedì 20 novembre 2007

Mi arrendo

Mi arrendo, continuerò a far vivere questo blog.
Ho ricevuto molte attestazioni di stima, anche al di fuori del blog, che mi hanno fatto desistere.
Lo stesso presidente Totaro mi ha più volte chiesto di rivedere la mia decisione.
Resto fuori dalla società come dirigente, ho i miei motivi, ma continuerò a dare il mio aiuto, specialmente alle giovanili.
A proposito di giovanili, andate a dare uno squardo alle loro pagine http://underctrsenise.blogspot.com/. Fra qualche giorno una vera sorpresa, ci sto lavorando sopra.
Spero che la mia sia una resa con onore. In genere non ho molta stima di chi, come ho fatto, prima dice che qualcosa sia irrevocabile e poi cambia idea. Spero che in questa siate meno radicali del sottoscritto.
Voglio precisare una cosa: non mi sentirete mai più parlare di arbitri se non nei tabellini: possono venire a Senise ed arbitrare in maniera spaventosa, come succedeva tre anni fa, io starò zitto.
E se accade che il Rosdan di turno offende Senise, i suoi abitanti, i suoi giocatori, io non prenderò più posizione.

domenica 18 novembre 2007

Partenope NA vs CTR-LA CASCINA 95 a 83

Vittoria della Partenope che dopo il colpaccio nella prima di campionato a Senise, vince con uno scarto di dodici punti, segnandone ben 95.
Non ricordo bene le regole del campionato, ma certamente se finiamo a pari punti la Partenope ci sopravanza per le due vittorie negli scontri diretti.
Il girone promozione, dopo i due stop consecutivi, si allontana.
Ai ragazzi del presidente Totaro il compito di riavvicinarsi a questo importante traguardo.

Aggiunta Successiva
Vi copio quanto rubato dal sito http://www.lasiritide.it/.

Sconfitta in terra campana per gli uomini del Coach Tiziano De Angelis. Miglior realizzatore per i sinnici l'argentino Manzotti con 27 punti. Questi i parziali della gara: 27-29/55-51/71-69.

lunedì alle 18,00
PARTENOPE:Merola 3, Caprio n.e., Errico 26, Smorra 10, Esposito 14, Maddaloni 15, Pisacane 8, Morelli 11, Perna 2, Montanino 6,.All. Annunziata
C.T.R LA CASCINA SENISE:Russelli 10, Di Monte, Durante 12, Visceglia 3, Genovese 3, Sesma 14, sassano n.e., Venuto 14, Manzotti 27, Appella n.e.,.All. De Angelis
Arbitri: Padula di Caserta e Tellone di Marcianise (CE).
Parziali: 27-29, 28-22 ( 55-51 )16-18 ( 71-69 )24-14 ( 95-83 )
Percentuali di tiro Senise:tiri liberi 14/19 (74%),. Tiri da due 30/50 (60%), Tiri da tre 3/6 (50%)
Commento su tuttobasket.it
Riporto il commento (di matrice napoletana) su tuttobasket relativo alla partita:

Le seconde forze del Girone B si sono incontrate in quel dei Cavalli di Bronzo per definire gli equilibri e i rapporti di forza nel raggruppamento.
E’ venuta fuori una partita dal buon tasso tecnico e atletico in cui, a lungo, gli attacchi hanno avuto la meglio sulle difese.
Alla fine il fattore casa, qualche uomo in più nelle rotazioni e scelte migliori nei momenti topici del
match hanno permesso alla Partenope di portarsi a casa la partita.
E’ stato proprio l’apporto di tutti gli uomini impiegati dai napoletani, anche quelli che fino ad ora hanno avuto poco spazio, che ha permesso alla squadra di Annunziato di essere più lucida nei momenti fondamentali della partita.

mercoledì 14 novembre 2007

Tolgo il disturbo

Questo blog, ha un titolo: Pallacanestro Senise. Ed un sottotitolo, dove è descritta in maniera precisa dal primo giorno la caratteristica di questo blog: "Blog per niente ufficiale e molto fazioso della Società Pallacanestro Senise. "
E' scritto in alto, se dopo dieci mesi non ve ne siete accorti................
Il blog non è ufficiale: con la società non ha niente a che fare. Sono diventato dirigente della squadra solo successivamente, ma il blog era ed è restato mio. Da questa sera non sono più dirigente, potrei scrivere più liberamente e più obiettivamente.
Ma ho deciso di chiudere.
Fazioso, perchè non vado alle partite solo per vedere delle belle partite, ma principalmente perché tifo anche sfegatatamente per la squadra del mio paese di adozione. Mi sento oramai senisaro al 60%. Anzi come dice Rosdan, che commenda per l'Arzano sono un villico. Villico non è una brutta parola, anche un po' arcaica tanto che nel Devoto-Oli formato medio non è nemmeno citata , ma è sempre stata usata per indicare i "campagnoli" in modo elegante ma spregiativo.
Ebbene si, sono un villico al 60%, e ne sono orgoglioso.
Dal 28 gennaio ben 15.000 visitatori. Vi ringrazio tutti, proprio tutti per la pazienza avuta ed il masochismo mostrato.
Saluto i giocatori, specialmente quelli della vecchia guardia, li considero amici, e sento che molti di loro mi considerano un amico, non solo un dirigente (ex).
Saluto il presidente Totaro, anche lui un amico. E' un grande, è il vero ed unico motore di questa bella cosa che è la Pallacanestro Senise.
Un saluto ed un sostegno morale ai miei amici della stampa, in particolare Gianni Costantino, Claudio e Rocco Sole ed un consiglio: non scrivete quello che pensate se non è politicamente corretto. Chi difendete potrebbe sput...... pubblicamente.
Continuerò a tifare, anche in tribuna, per il CTR-LA CASCINA, per la Pallacanestro Senise insomma.
Ma non chiedetemi opinioni, potrei essere obiettivo.

martedì 13 novembre 2007

MI SONO STUFATO

Su tutto basket.net, interviene come spesso succede a sproposito, l'addetto stampa dell'Arzano, che si firma con uno pseudonimo: Rosdan.
Parla di soliti piagnistei, ogni volta che perdiamo. E questo lo possiamo accettare, lamentarsi è nell'animo umano, quindi può avere anche ragione. Non mi sembra però che qualcuno abbia detto qualcosa sulla partita persa con la Partenope. Anzi, in tanti siamo convinti che arrivare ai supplementari è stato quasi un furto (perpetrato dalla nostra squadra alla Partenope).
Quello che non gli permetto assolutamente di dire sono queste parole: "si dovrebbero occupare di accogliere meglio gli ospiti che come domenica si fanno quattro ore di pullman per assistere ad uno spettacolo ed invece vengono intimiditi e sovrastati ( donne e bambini compresi), impedendo loro di sostenere i propri beniamini , per cui accade che circa cinquecento coraggiosi hanno zittito meno di una decina di persone e si sono permessi di chiamare le forze dell'ordine per farli sorvegliare (sic!)."
Ma che intende per accogliere meglio i tifosi? Dobbiamo offrire un rinfresco pre-partita e poi offrire la cena ? E' normale che venti tifosi siano sovrastati da circa quattrocento tifosi.
Le forze dell'ordine poi (a parte il nervosismo che era nell'aria, e non certo per la partita Senise-Arzano ma per quello che era accaduto nel pomeriggio) erano presenti (a Senise sono sempre presenti, li chiama la società per far tranquillizzare squadra ospite e arbitri) per difendere quattrocento tifosi lucani da 10 terribili tifosi napoletani . Spero che si sia capito l'ironia.
Inoltre, caro ROSDAN, noi poveri "villici"(*) di trasferte di 400 km ne facciamo 22 (speriamo qualcuna in più, i play-off sono il nostro traguardo), non una, cercando di evitare la seconda (come il Solofra insegna).
(*)n.b. il caro Rosdan, nel citato, intervento a noi senisesi, ci ha definito "vispi villici".

Poi l'accenno all'ospitalità napoletana. Se parli dell'ospitalità ricevuta ad Arzano, tanto di cappello (lo scorso anno quando abbiamo vinto io c'ero, e ne ho parlato anche nel post che può essere visionato cliccando http://pallacanestrosenise.blogspot.com/2007/03/arzano-ctr-senise-95-103.html ), se si tratta dell'ospitalità avuta col Barra lo scorso anno, bé, parliamo del tempo o di chi vincerà la maratona alle prossime olimpiadi.
Per ultimo. La Pallacanestro Senise ha sempre considerato l'Arzano una squadra corretta, con ottimi dirigenti che consideriamo amici. Il roster di prim'ordine che aveva lo scorso anno, è stato potenziato molto il vs. allenatore in seconda è stato più rapido del nostro coach a leggere la partita, coach Argento lo scorso anno vinse una partita che sembrava persa ordinando ai suoi il fallo sistematico, dopo aver visto Guarino ad Arzano, lo scorso campionato, ho per la prima volta pensato che ci fosse un giocatore più estroso del nostro Lino Durante. Quello che andrebbe cambiato perché non all'altezza della situazione, è l'addetto stampa.
Il tifoso e senisese di adozione, Peppino Vignola.

domenica 11 novembre 2007

CTR-LA CASCINA Senise vs ARZANO 78 - 84

Stranissima partita, questa persa in casa, al Rotalupo. Una partenza disastrosa dell'Arzano (10-0 per in nostri ragazzi dopo appena 2' e 37"). Sembrava una squadretta, indecisa e pasticciona. Si salvava solo Guarino, che con qualche incursione cominciava a segnare e a far commettere fallo ai nostri. Dopo 6 minuti e 30" il tabellone luminoso segnava Locali 18 - Ospiti 5. Il coach in seconda dell'Arzano, Daniele, rivoluzionava non tanto la squadra, ma il modo di giocare. Da quel momento alla nostra squadra si spegneva la luce, nonostante il quarto veniva vinto 22-15.
Un secondo tempo disastroso, senza nessuno sbocco, con Dubbio che tirava indisturbato da tre (5 o 6 tentativi consecutivi andati a segno, in meno di tre minuti), con la nostra difesa, a zona, che sembrava un colabrodo. Il parziale finiva con l'Arzano avanti di 10 punti, 43 a 33. Perdere (e per fortuna che alla fine del tempo abbiamo fatto qualche punto) un parziale 28 a 11, in casa, non è da poco.
Il cambio, probabilmente troppo tardivo, da zona a uomo, effettuato alla fine del secondo tempo, e utilizzato anche nel terzo periodo, portava i suoi frutti. Pape Sesma, che aveva sbagliato tanto in fase conclusiva, annullava Dubbio (22 punti alla fine, cioè 4 o al massimo 7 punti nei restanti 37 minuti), e cominciava a segnare.
Terzo quarto giocato davvero bene, nonostante un po' di imprecisione, e la giornata no di alcuni giocatori, Magic Lino, Visceglia ed quella un in ombra di Giovanni Russelli. Finiva 60 a 56 (27-13 quindi).
Il quarto molto combattuto, in bilico, ma sempre in vantaggio. Merito principalmente di Visceglia, disastroso al tiro fino a quel momento (zero su 6) che tirava fuori ben 3 tiri consecutivi dalla linea dei tre punti che ci tenevano avanti (73-70). In quel momento entrano in campo con l'Arzano gli arbitri. Quattro decisioni consecutive contro di noi, una assurda (intenzionale a Visceglia su un normale fallo di gioco). L'intenzionale ha permesso all'Arzano di scavalcarci (per chi non lo sapesse, se commetti fallo intenzionale, gli avversari dopo i liberi hanno il possesso palla). Dopo l'intenzionale tre falli: uno c'era, uno era inventato, l'altro dubbio. Protagonista la coppia avellinese. Si poteva ancora vincere: mancavano 40 secondi ed eravamo sotto 78 a 80. Inspiegabilmente ci si è andati a cacciare in una situazione di inferiorità nel mezzo dell'area avversaria, perdendo la palla. Era finita, un altro fallo intenzionale e l'Arzano allungava a sei punti il vantaggio finale.
Bella squadra l'Arzano, molto alta, che poteva vincere anche senza l'aiuto arbitrale. Ottimo stratega il coach Daniele (ricordo, in seconda, il titolare è Argento) che ha sfruttato bene i nostri punti deboli. Grande partita per Guarino (26), davvero incontenibile nelle entrate (anche se più di una volta ha commesso fallo di sfondamento, non fischiato), Fevola 18, e Dubbio (tre minuti soltanto che ci hanno ucciso). Top scorer del CTR-LA CASCINA Pape Sesma, autore di 21 punti ma con una bassa percentuale da tre, trascinatore della squadra e grandissimo in difesa. Manzotti 17 punti, Visceglia 16, alla grande dopo un inizio negativo.
In tribuna una presenza che ci ha fatto piacere, il presidente della FIP di Basilicata Tonio Bilotti. E quella (lo sò che non "ve ne' po' fregà de meno") da me ancora più gradita dei miei genitori e di mio fratello, mia cognata e mio nipote, ospiti a casa mia a Senise, che hanno tifato come ultras nonostante non sono di Senise e nemmeno seguono il basket.
Giornata storta, la classifica si complica. E' vero che siamo secondi, ma credo (ancora non conosco il risultato) a pari merito con la Partenope, dove domenica andiamo a giocare. E l'Arzano è a soli due punti da noi. Saremo costretti a fare come lo scorso anno, andiamo a vincere ad Arzano. E la Partenope non è al nostro livello, a Napoli possiamo batterla.

CTR-LA CASCINA vs ARZANO 78 - 84 Tabellini

CTR - LA CASCINA: 78
Russelli 12 (Falli, 1, liberi 1/2, da due 4/6, da tre 1/5), Di Monte n.e., Durante 4 (f.5,2/2, 1/3,0/2), Visceglia 16 (f.3,1/2, 3/4, 3/9), Genovese , Sesma 21 (f.4, 4/7, 7/9,1/6), Sassano n.e., Venuto 8 (f.3), Manzotti 17(f.4, 7/10,5/9, o/o), Appella n.e.. (in neretto quintetto iniziale)
All. De Angelis

ARZANO: 84
Canzonieri 11 (f.5), Guarino 26 (f.2), Leccia 1 (f.2), Capasso, Gulemi 2(f.4), Sorge 4(f.4), Basile, Bevilacqua, Dubbio 22 (f.4), Fevola 18, (f.3).
All. Daniele
Note: Usciti per 5 falli Durante e Sesma (Senise), Canzonieri (Arzano). Pubblico numeroso (400) e rumoroso (ed anche un pò inc.........to). In tribuna il presidente della FIP Basilicata, Tonio Bilotti.
Parziali: 22-15, 33-43 (11-28), 60-56 (27-13), 78-84 (18-28).
Arbitri: D'Emilio e Amato di Avellino.

sabato 10 novembre 2007

Anticipo del sabato

Nell'anticipo di oggi, il CAB Solofra ha battuto per soli due punti il Cercola. 72 a 70 il risultato finale. Il Solofra quindi raggiunge almeno per il momento, il Basket Club Giugliano e l'Arzano a quota 6 punti in classifica.

giovedì 8 novembre 2007

CTR-LA CASCINA vs ARZANO: Presentazione

Domenica si conclude l'andata del girone B. Ricordiamo la formula che vede le prime due di ogni girone qualificarsi per il girone Promozione, insieme alle due migliori terze classificate.
Far parte di questo girone ha come principale vantaggio che poi chi vince il campionato sale direttamente in C1.
Ma parliamo della partita di domenica. In casa al Palarotalupo la "corazzata Arzano". Anche per i visitatori del blog, era, insieme al CTR-LA CASCINA, la favorita del girone.
Ha deluso un po', solo quarta con tre vittorie e tre sconfitte.
Punte di diamante sono i due capocannonieri, Dubbio (24,2 media punti a partita) e Guarino (22).
Ma non possiamo non citare il pivot Canzonieri, Fevola e Sorge. Una squadra completa, che forse fa troppo affidamento al duo meraviglia Dubbio-Guarino. Lo scorso anno l'Arzano vinse a Senise meritatamente, anche se a pochi minuti dalla fine la vittoria del Senise sembrava cosa fatta.
Nel ritorno, il CTR vinse ad Arzano, nel pieno del cammino trionfale che è stato il girone di ritorno, con una prestazione maiuscola di tutta la squadra, da Visceglia a Pape Sesma, a Giovanni Genovese.
Insomma, una partita non adatta a chi ha problemi cardiaci.

lunedì 5 novembre 2007

Classifica dopo 6 giornate

Sono arrivati anche gli ultimi due risultati:
Agropoli - Solofra 92 a 83
Arzano -Partenope 84 - 82
La classifica quindi è la seguente
1) CTR-LA Cascina Senise e Agropoli punti 10
3) Partenope Napoli punti 8
4) B.C. Giugliano e Arzano punti 6
6) Solofra e Marcianise punti 4
8) Cercola punti 0
Il girone diventa sempre più interessante. Di solo due punti la vittoria dell'Arzano, ma due punti pesantissimi, che rilanciano la compagine senza ridimensionare la Partenope.
Prossimo turno (domenica 11 nov)
CTR-LA CASCINA SENISE vs ARZANO
Partenope Napoli - Marcianise
CAB Solofra - Cercola (sabato 10)
Giugliano - Agropoli

domenica 4 novembre 2007

Marcianise - CTR-LA CASCINA 55 - 87

Prosegue il cammino della nostra squadra.
Il CTR-LA CASCINA, alla quinta vittoria consecutiva, la terza esterna, mantiene il primato in classifica, ancora non sò se in condominio e con chi.
C'erano timori alla vigilia, visto che Manzotti non si era allenato, che Sesma era notevolmente raffreddato, Venuto e Russelli con qualche problemino. E non dimentichiamo che Magic Lino è in ritardo di preparazione.
Un solo quarto è stato equilibrato. Poi i ragazzi hanno preso il largo, sia nel secondo che nel terzo quarto finito per 70 a 38, quasi doppiando gli avversari.
Non per sminuire l'impresa dei nostri ragazzi, ma anche l'infermeria del Marcianise in settimana ha avuto molti ospiti: Del Vecchio, nemmeno sceso in campo, Grasso e Raucci, tutti con malanni fisici. Nonostante gli infortuni di entrambi gli schieramenti la partita è stata molto bella, giocata alla grande dai nostri ragazzi, anche dagli junior Appella e Sassano, quest'ultimo autore dei suoi primi due punti del campionato.
Manzotti, ancora dolorante ha giocato una ventina di minuti, Lino Durante ha cominciato a fare un numero di punti adeguati alla sua bravura (14), buona la prova di Venuto sotto le plance.
Top scorer dell'incontro Sesma, autore come nella precedente partita di 27 punti, seguito dal solito Russelli, ben definito da un illustre ospite di un precedente post, "cecchino" che ne ha messo a segno 20.
Insomma tutto bene, speriamo che continui così, anche domenica contro quella che prima dell'inizio veniva chiamata "la corazzata Arzano", che finora ha stentato un pochino. (nella foto Giuseppe Visceglia)

Una nota di servizio. Sabato il post che annunciava la vittoria e' stato pubblicato tramite sms. Era una prova, riuscita, per il futuro. Così dopo pochi minuti dalla fine degli incontri, specialmente esterni, vi farò sapere il risultato.

Marcianise - CTR-LA CASCINA 55 - 87 Tabellini

MARCIANISE: 55
Cappuccio, De Masi 2, Sapio 4, Cristiano n.e., Diana 2, Grasso 8, Catalano 19, Valentino 13, Raucci 7, Cirotto. All. Pappacena

C.T.R. LA CASCINA SENISE: 87
Russelli 20, Di Monte, Durante 14, Visceglia 4, Genovese, Sesma 27, Sassano 2, Venuto 14, Manzotti 6, Appella. All. De Angelis

Arbitri: Cappelluzzo di Benevento e Malgieri di Telese (BN).
Parziali: 18-20; 32-48 (14-28); 38-70 (6-22); 55-87 (17-17).
Note: nessuno uscito per cinque falli

sabato 3 novembre 2007

Larga vittoria

I nostri ragazzi hanno vinto a marcianise con un margine superiore ai
trenta punti. Via sms

martedì 30 ottobre 2007

Niente paura

Volevo tranquillizzare sia chi ha assistito alla partita, sia chi ha appreso la notizia tramite il blog.
L'infortunio di Martin Manzotti non è molto grave. Una semplice contrattura, un pò di riposo e passa tutto. Forse già sabato a Marcianise gioca.

domenica 28 ottobre 2007

CTR-LA CASCINA Senise- CERCOLA 87-80

La vittoria di stasera, unita a quella dell'Agropoli corsara a Napoli contro la Partenope (90 a 86 il rusultato finale), ci proietta in cima alla classifica in condominio proprio con l'Agropoli ed il Partenope Napoli.
Strana partita quella di stasera. E' iniziata subito male: Martin Manzotti (autore dei primi quattro punti del CTR-LA CASCINA), dopo pochi minuti è uscito fuori per guai muscolari.
Sempre in sofferenza, il primo quarto si chiudeva con un leggero vantaggio (25-23). Anche il secondo quarto, era giocato in maniera sofferta, anche se al riposo i punti di vantaggio erano diventati cinque. Ben giocato dalla nostra formazione il terzo quarto, anche perché il gioco del Cercola è diventato confuso, mentre il duo Russelli-Sesma dava spettacolo. I punti di vantaggio, alla fine del periodo diventavano 19. Partita finita ? Cosi forse hanno pensato i nostri ragazzi, che hanno iniziato a giocare in maniera confusa e difeso in maniera approssimativa.
Il vantaggio si è ridotto fino a 3 punti, poi il rush finale, aiutato anche dall'uscita per cinque falli di due atleti del Cercola, Ronca e Guarino, ha permesso al nostro club di portare a casa i due punti necessari per conquistare la vetta della classifica. E' finita 87 a 80.
Si è sentita in maniera impressionante l'uscita di Martin Manzotti. Una giornata opaca per tutti, messa ancora più in risalto dalle splendide, spettacolari prove di Giovanni Russelli e Pape Sesma. Entrambi hanno segnato 27 punti. Russelli ha avuto ottime percentuali (liberi 67%, 63% da due, 100% da tre). Implacabile dalla linea da tre (anche se gli arbitri, giustamente, li hanno giudicati da due perchè il piede era sulla linea) è stato davvero una spina nel fianco della difesa del Cercola. Che dire di Pape Sesma. Ha fatto 27 punti, con percentuali straordinarie (100% liberi, tirandone 8, 89% da due, 25% da tre), ha rubato molti palloni, ha preso tanti rimbalzi. Ripeto, incolore e un po' pasticciona invece la prestazione di quasi tutti gli altri.
Il Cercola non mi è sembrata squadra da ultimo posto, anzi. Aveva ragione chi diceva che questo girone è di un livello superiore, rispetto agli altri.
Auguri di una pronta guarigione a Martin Manzotti. La sua assenza si è sentita, e domenica prossima si gioca a Marcianise, che ieri a battuto l'Arzano in casa per 85 a 66.

CTR-LA CASCINA Senise- CERCOLA 87-80 Tabellini

CTR LA CASCINA 88
Russelli 27 (falli 1, liberi 4/6, da due 10/16, da tre 1/1), Di Monte A. 4 (f.1, 0/4, 2(3, 0/1), Sassano n.e., Visceglia 11 (f.4, 2/3, 3/3, 1/4); Genovese 0 (f.3, 0/1, o/1, 0/0), Durante 4 (f.4, 2/2, 1/5, 0/2), Sesma 27 (f.3, 8/8, 8/9, 1/4), Venuto 10, (f.5, 2/3, 4/7, 0/1), Manzotti 4 (f.1, 0/1, 2/2, 0/0). All. De Angelis T.
CERCOLA 80
Drago 0, Di Guida 7, Vedi 2, Fornaro 8, Coppola 23, Ronca 14, Guarino 6, Ouango 6, Suriano 12, Fragliasso 2. All. Sacco

Arbitri : Carotenuto e Fiore
Note: palazzetto pieno, almeno 400 spettatori. Al 5' minuto del 1 quarto uscito per infortunio a Manzotti. Cinque falli: Senise Venuto Cercola Ronca, Guarino
Parziali: 25-23, 41-36 (16-13), 67-48 (26-12), 87-80 (20-32)

Logo A.S. Pallacanestro Senise

Cari lettori, molti di voi sono degli esperti grafici (o almeno questa è la mia speranza). La società (cioè il presidente Totaro) mi ha affidato il compito di creare un logo per la società.
Il sottoscritto però di grafica computerizzata sa meno di un fico secco.
Programmi come Corel Draw o similari per me sono tabù.
Quindi ho pensato (mi capita, a volte), perché non coinvolgere tutti gli smanettoni di Senise e dintorni per la creazione di un logo ? L'appello non è rivolto solo a chi passa tutto il suo tempo libero su un computer ma anche a quegli artisti che la natura ha donato il talento di disegnare a mano libera.



Nel logo oltre al riferimento al basket, gradito sarebbe pure un riferimento al lago, uno dei simboli che ci identifica anche fuori regione. Infilarci il simbolo principe, cioè il peperone è chiedere troppo.


Niente soldi per chi proporrà il logo migliore ( o meglio, quello che sarà scelto). La nostra gratitudine, quella sicuramente, ma anche un abbonamento per vedere le partite del CTR-LA CASCINA e la partecipazione ad una trasferta insieme alla squadra.

sabato 27 ottobre 2007

Anticipo del nostro girone

Un po' a sorpresa (nei sondaggi sul blog l'Arzano era la favorita del girone, insieme al CTR-LA CASCINA, naturalmente) nuova sconfitta per l'Arzano.
Vittoria del Marcianise per 85 a 76 che sale a quattro punti in classifica ed affianca l'Arzano.

Inizia il campionato under 17

Era ora !!!!!
Inizia il campionato regionale under 17.
Domani alle ore 11,00, al centro polisportivo di Via Roma a Potenza, i nostri ragazzi incontrano i pari età della Vito Lepore Potenza.
Inizia così un lungo campionato. Previste infatti 22 giornate.
Un post più dettagliato alle pagine dedicate alle giovanili. cliccate qui per collegarvi

venerdì 26 ottobre 2007

CTR-LA CASCINA espugna Agropoli

Volevo fare una cronaca un po' più dettagliata. Ho fatto più telefonate a vari dei nostri atleti, ed ho avuto sempre la stessa risposta: abbiamo giocato tutti bene, il gioco di squadra ci ha fatto vincere.
Una domanda a Tiziano De Angelis: hai forse consegnato un bigliettino con scritto "abbiamo giocato tutti bene, il gioco di squadra ci ha fatto vincere" ?

Solo Pape Sesma si è un po' sbilanciato parlandomi di azioni in cui la palla ha girato, girato, girato fino a quando qualcuno ha potuto fare un tiro facile, sotto canestro.
Non eccelsa la prestazione di Pierdominici fra i cilentani, mentre sempre incisiva quella di Gonzalo Marin ieri coadiuvato da un super Coppola (a proposito, conosco dei Coppola ad Agropoli che hanno un ristorante dove di mangia benissimo, qui lo dico e se volete il nome scrivetemi privatamente, ma se lo dite a mio moglie cancello questo inciso: dice che io penso solo al cibo) autore di 25 punti.
Siamo secondi in classifica, dietro la Partenope Napoli. Non un risultato casuale la vittoria del club partenopeo, in casa CTR-LA CASCINA. Una partita che hanno meritato di vincere, ma l'impressione che ho avuto, e molti in tribuna hanno avuto, è che non è forte e completa come la nostra squadra.
Domenica si gioca, a Senise, contro il Cercola. Un a sorpresa è ultima in classifica, unica squadra ad aver perso tutte e quattro le partite.
A sorpresa, a mio parere, sia per l'ottimo finale di campionato dello scorso anno, sia per le voci di mercato che lo vedevano protagonista.
Punti di forza ? Fornaro ,ala-guardia di 1,92 m, 15,3 la sua media punti nei primi 3 incontri, Coppola, ala, e Di Guida, guardia alta due centimetri più del sottoscritto, che come il sottoscritto rende sempre attuale il vecchio adagio "nella botte piccola....". Solo che io della botte ne ho preso anche la forma, Di Guida no. Ho scoperto, girando au internet, che Di Guida è il Vincenzo Di Guida che su tuttobasket.net fa i commenti sulla C2. Complimenti Vincenzo, oltre che un bravo giocatore sei anche un bravo redattore. E ti meriti la foto, rubata su http://www.campaniabasket.it/ .

E allora tutti al Palarotalupo domenica. L'impegno non è da sottovalutare.
Ed al pubblico ripeto, solo tifo, e ricordatevi, gli ospiti sono sacri.
Io la notte devo dormire, non scrivere comunicati stampa per parlare del nostro pubblico.