domenica 19 dicembre 2010

Salvo errori

Salvo Errori i gironi della fase finale sono così composti:
Girone Promozione
1°-2° Girone A: Maddaloni 24 Partenope 22
1°-2° Girone B: Euroservice BN 28, Senise 22
1°-2° Girone C: Monte di Procida 26 Marigliano 26 (x dif. canestri negli incontri diretti)
Migliori due terze: Cala Moresca 18 (Gir. C) Santa Maria a Vico 16
Girone qualificazione
Peggiore terza: Casavatore (Girone A)
4°-5° Girone A: Montescaglioso 14 Arzano 14 (x dif. canestri negli incontri diretti)
4°-5° Girone B: Scafati 14 Telese 14 (x dif. canestri negli incontri diretti)
4°-5° Girone C: Ovattificio Bellizzi 12 Savoia 10
Migliore 6: Nuova Pallacanestro Stabia 12
Girone Retrocessione
Peggiori 6 : Barra 10 (Girone A) Cercola 8 (o Capua, Girone C)
7°-8° Girone A: Nola 10 Omega Portici 2
7°-8° Girone B: Pianura 4, Meomartini BN 2
7°-8° Girone C: Capua (o Cercola) 8 Forio 4
Qualificate alla coppa di lega che si terrà il 5 e 6 gennaio 2011 (località da definire) Maggaloni (Gir. A), Euroservice Benevento (Girone B), Monte di Procida (Girone c) e Marigliano (Girone C) come migliore seconda.
Da notare che una sola squadra ha vinto tutte e 14 le partite, l'Euroservice Benevento.

CTR LA CASCINA Senise-Stabia 66-63

CTR La Cascina Senise 66
Pernice 0, Sassano n.e., Durante 8, Marchese 2, Palazzo 4, Chahab 26, Pairone 6, D'Aranno n.e., Marino 14, Femminini 6. Coach Maria Assist. Di Monte
Nuova Pall. Stabia 63
Telese 0, Olivieri 2, Amendola n.e., TSVETANOV 7, Salvatore 20, Gaudino 2, Campanile 15, Ruggiero 15, Somma 2, Marino. Coach Scognamiglio
Parziali: 15-12, 38-27 (23-15), 52-42 (14-15), 66-63 (14-21).
Arbitri: FIORE A. (SA) - SAVIGNANO C. (AV)

sabato 18 dicembre 2010

Domani ore 17,00


Lo scrivo a caratteri cubitali. Domani l'incontro contro il Castellamare di Stabia è alle 17,00.
Ripeto 17,00, questo per permettere a tutti di giocare allo stesso orario e naturalmente nello stesso giorno per evitare manfrine e risultati pilotati.
Sono ancora in lizza tante squadre per la qualificazione nei tre gironi che vi ripeto sono il girone Promozione (detta pure Poule A).
Nel Girone Promozione accedono le prime due di ogni girone + le due migliori terze. Dopo le 14 partite del girone, la prima classificata sale direttamente alla serie superiore, mentre la seconda, la terza e la quarta partecipano ai play-off, con il vantaggio di giocare l'eventuale bella dei quarti di finale in casa. Quinta, sesta e settima salutano tutti ed aspettano la prossima stagione per giocare. L'ottava (ed ultima) invece partecipa ai play-out. Essendo si la peggiore ma del girone migliore, avrà diritto a giocare l'eventuale bella di play-out in casa.
Nel girone Qualificazione (detto pure Poule B) accede la peggiore terza dei tre gironi preliminari, la quarta e la quinta dei citati gironi, più la migliore sesta. Alla fine del girone le prime tre partecipano ai play-off, quarta, quinta vanno in vancanza, sesta settima e ottava ai play-out, con il vantaggio di giocare l'eventuale bella in casa.
Nel girone Retrocessione (detto pure Poule C) partecipano la restanti due seste classificate, piu' settima e ottava di ogni girone. Dopo la fine del girone la prima partecipa ai play-off, seconda e terza salutano il campionato, terza, quarta, quinta, sesta e settima play-out, ottava direttamente i serie D.
Come si stabilisce chi è la migliore o la peggiore terza e così via? Prima di tutto i punti, in caso di parità il quoziente canestri (che somiglia ma non è la differenza canestri, tanto che a parità di differenza canestri viene preferita la squadra che ha segnato di più).
Ora le squadre sicure di partecipare al girone Promozione sono, per il girone A Maddaloni e Partenope, per il Girone B Euroservice Benevento e la nostra squadra, CTR La Cascina Senise, per il girone C Monte di Procida, Marigliano e Cala Moresca Marano. Ne resta una, sono in lizza in Casavatore (girone A) che ha 16 punti e gioca a Maddaloni, due delle squadre del nostro Girone, il Santa Maria a Vico e la Pro Loco Scafati, entrambe a 14 punti. Una delle due arriverà a sedici punti, domenica c'è lo scontro diretto a Scafati.
Troppo complicata per le mie facoltà mentale individuare le squadre che matematicamente sono certe di fare la poule qualificazione, vi indico chi invece certamente farà il girone retrocessione: Omega Portici (A), Pianura e Meomartini BN (B), Cercola (squadra che dovrebbe mangiarsi le mani) e Forio D'Ischia.
E dopo tutto il resoconto contabile, parliamo della partita. Lo Stabia per essere sicuro di non entrare nel girone Retrocessione deve vincere. In caso di sconfitta deve sperare in una vittoria del Pianura a Telese (cosa improbabile) o nei risultati degli altri gironi. Quindi troveremo una squadra motivatissima. La partita a Castellamare è stata vinta di dieci punti, ma fu' equilibratissima, tanto che fino a meno di due minuti eravamo solo sul più uno.
Veniamo da due sconfitte, i ragazzi vorranno far vedere al pubblico amico che sono stati due episodi.
Domani, domenica, al Palarotalupo alle ore 17,00, ripeto.

domenica 12 dicembre 2010

Sconfitta esterna

Sconfitta sul campo del Santa Maria a Vico, 76-63. Non posso raccontarvi di più, non c'ero, impegnato insieme a qualche decina di migliaia di persone in un altra manifestazione.
Addio alla coppa di lega, traguardo già difficile da raggiungere per i risultati del girone C. Sintomatologia del "centimetro di Bubka" la causa della sconfitta? O semplicemente stanchezza, mancanza di Chahab, diversa "fame" in campo? (i due punti erano necessari al Santa Maria a Vico per la qualificazione al girone Qualificazione, e per tenere aperte le speranze di entrare in quello Promozione, dove noi siamo già qualificati).
Di seguito i tabellini (grazie all'addetto stampa del Santa Maria a Vico)
LML ITALIA S. MARIA A VICO 76
Cozzolino 17, Stravino ne, Laudiero, Attianese 6, Fontanella 21, Auriemma 18, Piscitelli ne, Martone, Falanga 6, Fucci 8. All. Caprile

LA CASCINA CTR SENISE 63
Pernice ne, D’Aranno ne, Durante 19, Marchese 6, Palazzo 8, Ragazzo ne, Pairone 19, Le Rose ne, Marino 7, Femminini 4. All. Maria
ARBITRI: Oliviero e Pirozzi di Napoli.
PARZIALI: 18-18, 35-30(17-12), 54-48(19-18), 76-63(22-15).

Vi riporto la cronaca di Michele Falco, addetto stampa del S.MAria a Vico pubblicata su www.tuttobasket.net.
Ottima vittoria della LML Italia S. Maria a Vico che batte al Bachelet il CTR La Cascina Senise 76-63 e conquista con un turno di anticipo quantomeno la poule qualificazione.

La sfida è molto equilibrata e la tensione è evidente, dati anche gli obiettivi in palio (i lucani puntano alle final four di Coppa di lega). Dopo 4’ Pairone e Durante confezionano il primo vantaggio esterno (6-9) ma Cozzolino e Fontanella, che siglano 14 dei 18 punti vicani nel primo periodo, riducono immediatamente le distanze e la sfida prosegue punto a punto. La LML Italia non spinge e appare contratta, coach Caprile ricorre a Martone e Laudiero per arginare Pairone, a cui Fucci rende qualche centimetro. Senise, invece, ha poco da Femminini, ottimamente contenuto da Auriemma e si affida per lo più alle giocate dei piccoli. Una tripla di Fontanella regala il +5 in apertura di seconda frazione, ma Durante risponde immediatamente. L’elastico si riallunga nuovamente grazie a Fontanella e Cozzolino (dai 6,75), ma S. Maria a Vico spreca troppo e dà la possibilità ai sinnici di rientrare. Durante e Palazzo griffano il sorpasso ospite (28-29 al 18’) che però dura un amen, in quanto i vicani riprendono il controllo della sfida e a metà gara conducono 35-30. L’incontro procede a strappi anche nella ripresa con continui break da ambo i lati. Prima S. Maria a Vico tocca il 41-32 con Auriemma e Cozzolino e, dopo uno 0-8 ispirato da Pairone e Marino che riporta il team allenato da Enzo Maria a -1, tocca a Fontanella guidare un omologo parziale dei casertani (49-41 al 25’). La 3-2 con Femminini in punta regge finché può contro le accelerazioni di Cozzolino e Attianese che, unite alla precisione di Fucci sugli scarichi, si rivelano letali. Auriemma sale in cattedra e piazza anche un missile da dietro l’arco contribuendo al 54-48 del 30’. Senise resta a contatto fino al 56-52 grazie alla premiata ditta Durante-Pairone ma cede alla distanza sotto i colpi di Fontanella, Auriemma e Cozzolino (bomba del 72-58 al 37’) e all’energia di Falanga che realizza tre tap-in capitali. La PSMAV mantiene un buon margine sui rivali, privi di Chahab, e chiude tranquillamente sul 76-63.

Michele Falco
Ufficio stampa LML Italia Pallacanestro S. Maria a Vico

giovedì 9 dicembre 2010

CTR LA CASCINA Senise - Euroservice Benevento 60-67

Vittoria meritata dell'Euroservice Benevento. Protagonisti della partita uno staordinario Aguirre (non fatevi ingannare dai soli 2 punti segnati, è stato immenso), ed un Visnjc quasi allo stesso livello (non fatevi ingannare dai 37 punti, senza Aguirre si fermava alla metà). Sul gioco sono stati un gradino sopra a quello espresso dai nostri ragazzi. Se lo scarto tuttosommato è accettabile (sette punti) lo si deve allo spirito con cui hanno combattuto.

CTR LA CASCINA 60
Le Rose n.e., Sassano n.e., Durante 12, Marchese 9, Palazzo 13, Ragazzo F. n.e., Pairone 19, Marino 1, Femminini 6. Coach Maria
Euroservice Benevento 67
Guida 13, Aguirre 2, Prosperi, Izzo 0, Visnjc 37, Accettola, De Martino 2, Illiano, Niccolai 7, Cavallaro 6. Coac Patrizio
Parziali: 14-15, 27-33 (13-18), 40-57 (13-24) 60-67 (20-10)
Note: uscito per cinque falli Izzo (Benevento) Tecnico a Marino (Senise) ed alla panchina del Benevento. Pubblico numeroso e caloroso (complimenti)
Arbitri: Radicetti e Palmieri di Caserta

mercoledì 8 dicembre 2010

Spettacolo Assicurato


Solo chi ha da fare qualcosa di veramente importante, tipo matrimonio di una figlia, chi sta fuori, o chi ha da 38,5° in su di febbre, può domani sera non essere al Palarotalupo a vedere questo incontro che promette di essere una delle più belle partite degli ultimi anni.
Trovare tanto talento in un incontro di basket nel campionato di basket di serie C regionale, è difficile. Non voglio nominare nessuno dei nostri, dovrei nominarli tutti.
Lo stesso vale in casa Beneventana. Un roster che farebbe bella figura in categoria superiore, anzi direi con poche possibilità di smentita, sarebbe al vertice anche in serie C1. Senza togliere però merito ai vari Cavallaro, Guida, De Martino, Izzo, due sono le stelle indiscusse della squadra, Visnjic, capocannoniere del girone con quasi 25 punti a partite, con un palmares di promozioni incredibili, e Aguirre, play tutto cervello di nazionalità argentina. Vi ricordate chi è salito in serie C1 nel passato campionato dopo la stagione regolare? L'Agropoli. E chi era la coppia di "stranieri" che giocava ad Agropoli? Visnjic e Aguirre. Ho detto tutto.
Partita importantissima e allo stesso tempo inutile. Inutile perché tutte e due le squadre sono già qualificate al girone Promozione, importantissima perché assegna il primo posto. Infatti se vincono sono irraggiungibili, se vinciamo di almeno 6 punti li appaiamo in classifica ma per gli scontri diretti diventiamo primi.
Primi almeno fino alla prossima partita, perché se il Benevento ha poi un incontro difficile ma casalingo con il Telese Terme, ed uno più abbordabile (ma non è mai detto), il derby beneventano con il Meomartini, i nostri due incontri sono entrambi difficili, quello di sabato (solo 1 giorno di riposo) a Santa Maria a Vico, poi il saluto al pubblico senise prima dello stop contro la Pallacanestro Stabia, che i due punti li cercherà per entrare nella cosiddetta Poule B, il girone Qualificazione.
Con tanto talento in campo, qualunque sia il risultato, sarà uno spettacolo.
Anche la coppia arbitrale è (finalmente) di grande livello, Palmieri e Radicetti di Caserta, gli stessi della vittoria (epica) della stagione passata, la vittoria di Castellamare di Stabia.
Quindi tifosi del CTR La Cascina, domani dovete essere in tanti, e se siamo stretti è meglio, considerando il freddo.

domenica 5 dicembre 2010

Primo traguardo stagionale raggiunto


Dopo la sofferta vittoria di ieri, il primo importantissimo risultato della stagione è stato raggiunto. Ci siamo conquistati a suon di vittorie l'accesso al girone Promozione, quello dove vanno le migliori due di ogni girone più le migliori terze. Matematicamente nessuna squadra può insidiare il nostro secondo posto: siamo a 20 punti, lo Stabia è a 12, con 3 partite da giocare, Santa Maria a Vico e Scafati ne hanno quattro da giocare ma sono a 10 punti.
Grande traguardo, speriamo non sia l'ultimo.
Il girone non è però finito, ora è in ballo il primo posto, e con esso la qualificazione alla coppa di Lega, che non ci hai visto partecipare.
Restano tre partite, tre ostacoli da superare. Il primo, quello di giovedì è di quello da far tremare la gambe, il BIG MATCH con la corazzata ed attuale capolista EUROSERVICE Benevento. Ha vinto tutte le partite: a Benevento perdemmo 79-74.
Per poter scavalcare il Benevento non basta vincere giovedì, bisogna vincere di 6 punti. Poi non è detto che basta per la classifica finale, perché incontreremo due squadre affamate di punti, il Santa Maria a Vico (in trasferta, solo due giorni dopo la partita con l'Euroservice) e la Nuova Pallacanestro Stabia (in casa).
Due squadre che nell'andata ci hanno messo in difficoltà, e solo il nostro (solito) gran finale ci ha fatto vincere anche con margine.
Basta parlare di quello che verrà, partiamo della partita di ieri.
Temevo personalmente questa partita, perché la differenza di classifica, l'incontro di andata, mi permetto di dire i valori tecnici e di esperienza, tutto faceva presupporre in una partita facile, che è il modo migliore per sottovalutare l'avversario e prendere una sonora "mazziata".
Ieri è accaduto, la "mazziata" sinceramente non è stata mai un vero rischio, anche quando nell'ultimo quarto eravamo alla pari.
I primi due quarti però sono stati giocati un po' alla "pazziariello", pensando più allo spettacolo che alla concretezza.
Alla gara fra i nostri a chi regalava più palloni, si sono aggiunti gli arbitri davvero pessimi, spero che la loro pessima prestazione, specialmente quella dell'arbitro Maglio, sia stata dettata da una cattiva forma e dalla naturale predisposizione a dare una mano alla squadra più debole oltretutto formata tutta da ragazzi. Cosa hanno fatto di tanto grave?
Antonello Marchese forse somiglia a qualche ragazzo che ha fatto qualche gran torto ad uno dei due arbitri, perché non solo gli hanno fischiato falli assurdi, ma quando, dopo il terzo fallo (sto palando dei primi minuti dell'incontro) ha allargato le braccia in senso di frustrazione, gli hanno fischiato un tecnico. Al solito, meglio urlare e minacciare, che essere educati. Entra Chahab, ancora peggio, in nemmeno tre minuti gli hanno fischiato 3 falli.
Non è finita, a Femminini gli fischiano due stoppate nettissime come fallo, prende botte che si sentono (e si vedono i segni) non gli fischiano quasi niente a favore. E certamente il più pericoloso in attacco, nessuno dei ragazzi del Pianura lo puo' tenere anche fisicamente, quindi il quinto fallo è dovuto.
Ripeto, la differenza di tecnica e di esperienza c'era, e quindi arbitri o non arbitri, alla fine con un piccolo sprint la vittoria è venuta, anche con un buon distacco.
In vena ieri sera Durante, della vena cannoniera di Femminini vi ho già parlato.
Salvatore Pernice ha giocato solo gli ultimi due minuti, ma si è fatto sentire. Ottima difesa, grandioso e coraggioso in uno sfondamento subito,coraggioso per la stazza dell'avversario che lo stava travolgendo.
Aspettando giovedì un invito a tutti, il Palarotalupo deve essere gremito come nelle grandi occasioni, perché questa è una grande occasione. Ore 20,00 inizio della parita.

sabato 4 dicembre 2010

Pianura-CTR LA CASCINA 70-80


Partita brutta con un arbitraggio ai limiti del codice penale. Lo stesso che ci ha buttato fuori dalle semifinali.
Mi correggo i limiti li hanno superati.
PIANURA: 70
D'Angelo 2, Nastri 15, Traversa 5, Alfe\' 9, Castellammare, Capasso 7, Tredici 11, Greco 10, Cannavale 4, Dacunto 7. All. Cavaliere
C.T.R. LA CASCINA SENISE:80

Pernice, Sassano n.e., Durante 18, Marchese 3, Palazzo 4, Chahab, Pairone 21, D'Aranno, Marino 14, Femminini 20. All. Enzo maria

Arbitri: Maglio e Ampollino di Avellino
Parziali: 19-23, 18-17 (37-40), 11-19 (48-59), 22-21 (70-80)
Cinque falli: Femminini e Chahab del Senise, Cannavale del Pianura.

giovedì 2 dicembre 2010

siamo vicini


Siamo davvero vicini a tante cose.

Siamo vicini ad un traguardo importante, raggiungere la qualificazione al girone Promozione, cosa che nella storia dell'A.S. Pallacanestro Senise e' accaduta solo nella stagione 2008-2009. Abbiamo gia' eguagliato il massimo dei punti fatti nel girone preliminare, 18, e ci sono altre 4 partite per migliorarlo. Partendo gia' dalla trasferta di domenica a Pianura, partita che sulla carta sembrerebbe facile (il Pianura ha una sola vittoria nel suo carnet), ma gia' a Senise i ragazzi della formazione partenopea dimostrarono di essere un serbatoio di talenti. Acerbi ma talenti.
E siamo vicini anche al BiG MATCH, quello casalingo contro l'euroservice Benevento, autentico schiacciassi di questo girone, 10 vittorie su 10 incontri. Incontro infrasettimanale, che si svolgera' giovedi al Palarotalupo credo ale venti di giovedi 9 dicembre.
Pensiamo alla partita di sabato, una cosa alla volta.

domenica 28 novembre 2010

Nicolas Pairone


Volevo pubblicarlo questa mattina, ma non ho fatto in tempo. Ci sono le migliori azioni di Nicola Pairone di tre partite. La partita casalinga contro il Pianura e quella, sempre in casa contro lo Scafati.
La terza partita a voi scoprirla, l'ho messa per ultima, ma certamente è la piu' importante...................................................

CTR La Cascina SENISE - Telese Terme 81-56

CTR LA Cascina Senise: 81
Pernice 0, D'Aranno 0, Durante 14, Marchese 13, Palazzo 11, Chahab 15, Pairone 17, Gazzaneo 0, Marino n.e., Femminini 11. Coach Enzo Maria ass. Dino Di Monte
Telese Terme: 56
Liucci 7, Buontempo 0, Del Basso G. 0, Moccia, Del Basso F. 0, Ilchev 17, Mascia 12, Valentino 14, Ponds 6 Coach De Martino
Arbitri: BIANCO G. (NA) - MAGGIO A. (NA)
Parziali: 23-15, 46-31 (23-16), 56-46 (10-15), 81-56 (25-10)
Note: il pubblico comincia a farsi vedere, almeno 180 spettatori.

giovedì 25 novembre 2010

Ad un passo dal record

Non sono la memoria storica dell'A.S. Pallacanestro Senise, da pochi anni seguo prima come tifoso, poi come dirigente-tifoso. Non è una storia lunghissima, però, e nessuno mi puo' smentire, è piena di tante soddisfazioni e di tanti piccoli traguardi raggiunti.
La passata stagione (2009-10) è stata quella del massimo traguardo storico, la bella di semifinale . Avevamo già raggiunto le semifinali, nella stagione 2007-2008 (Messaggio per Super Rocco, il roster con Sesma, ah ah ah ah ah ah ) ma fummo eliminati in due partite dal Pontano del caro amico Sabino Rascio (il nostro coach era Tiziano De Angelis), grazie all'impresa di passare ad Agropolii ai quarti . Nella stagione in mezzo a queste due, il 2008-2009, il roster allora allenato nella prima fase da Pierino D'Araio, fece un altro record, quello di entrare per la prima volta nel girone Promozione, e con una serie iniziale di nove vittorie su 10 incontri. Unico stop ad Agropili, contro la squadra allenata all'epoca da un certo Vincenzo Maria, per gli amici Enzo, nostro coach da metà della stagione scorsa. Siccome vuole essere un post celebrativo ed augurale, non voglio ricordare a tutti che seguì un periodo di partite perse (le ultime quattro di quel girone e qualcuna del girone promozione, complici anche qualche infortunio di troppo insieme alla consapevolezza che praticamente eravamo già qualificati).
Domenica, cominciate con gli scongiuri, se battiamo in casa il Telese, il record viene uguagliato, e la domenica successiva, sempre se si è fatto tesoro del passato, si potrebbe cercare di battere il record in trasferta a Pianura.
Sarebbe bello, e questo lo dico come tifoso, poter partecipare alla coppa di lega, che si disputerà a inizio gennaio, e alla quale partecipano le tre vincitrici dei gironi preliminari, più la migliore seconda. Ad oggi le migliori seconde siamo noi ed il Monte di Procida. Alla fine chi lo sa', entrambe possiamo diventare prime, qualche pessimista dice (specialmente per noi) anche terze.
Domenica a Benevento un altro piccolo grande passo verso questo record. Abbiamo vinto con un buon distacco, sedici punti, ma come già scritto nel commento a caldo subito dopo la fine della partita, una vera sofferenza.
Dopo un primo quarto incredibile, giocato in velocità e con una grossa determinazione (unica nota stonata dopo 4 minuti Lino Durante con 3 falli), finito 32-17, il secondo quarto è stato di piena sofferenza. Le parti si sono invertite ed per la prima volta nella stagione ho visto la squadra in piena difficoltà
Il campo della Meomartini è un campo difficile, io personalmente ricordo solo sconfitte, l'ultima davvero rocambolesca 94-93 a novembre 2008, quando in meno di un minuto ci recuperarono otto punti. Se volete leggere il post che parla di quella partita cliccate qui http://pallacanestrosenise.../11/aria-natalizia.html . Quel post ha una sua particolarità: elogio gli arbitri, cosa che non posso fare per la partita di sabato per due motivi, troppi errori e quello che per me è piu' grave, nessun fischio a favore di Femminini. Lamentela mia solita verso tanti arbitri, non è che solo perché è grande e grosso, se subisce fallo potete fare finta di niente.
Il resto della partita è stato quasi monocorde (tiratissima però): leggero allungo, reazione energica del Meomartini che si riavvicinavano (fino a -5). Non ho mai avuto l'impressione di poterla perdere, ma mai nemmeno quella di poter prendere il largo. Solo negli ultimi minuti noi abbiamo continuato a segnare, loro si sono fermati. Segno della maturità dei nostri, ma grande merito ai ragazzi di coach Tipaldi (ricordiamo che quest'anno hanno deciso di investire sul vivaio) che dalla partita di Senise hanno fatto grandi passi avanti, davvero grandi miglioramenti.
Domenica il Telese, ma questa è un'altra storia.

lunedì 22 novembre 2010

In ritardo? No di piu'


Interviste di Rocco Sole dopo la partita CTR La Cascina- Scafati. Chiedo scusa a tutti, principalmente a Rocco per aver pubblicato in grave ritardo.

sabato 20 novembre 2010

Meomartini - CTR La Cascina Senise 72-88

Vittoria ma che sofferenza.
MEOMARTINI BENEVENTO 72
Tulimiero 2, Catillo 15, Spada, Gallaro 17, De Martino 17, Ricciardi, Guarino 7, Tomaciello 4, Meoli, Pepe 11, Coach Tipaldi
CTR LA CASCINA SENISE 88
Pernice 0, D'aranno 0, Durante 5, Marchese 8, Palazzo 12, Chahab 15, Pairone 22, Gazzaneo n.e., Marino 9, Femminini 17. Coach Maria
Parziali 17-32, 39-48 (27-16), 51-64 (12-16), 72-88 (21-24)
Note: usciti per 5 falli Pairone (Senise)

All'intervallo CTR LA CASCINA 48 - MEORMARTINI 39

IL PRIMO QUARTO ERA FINITO 32-17, lnella seconda frazione abbiamo subitouna grossa rimonta, non spiegabile soltanto da un arbitraggio pessimo.

venerdì 19 novembre 2010

Trasferta a Benevento


Inizio subito, perché dovuto, con delle scuse. Dopo la partita con lo Scafati ho urlato contro un dirigente dello Scafati, ero un po', più di un po', scosso per l'episodio tra Marino e Sovkoski, che è costato ad entrambi una squalifica per due turni, poi ridotta per entrambi ad un turno dopo il ricorso che le società hanno presentato.
Chiedo nuovamente scusa, perché ho sbagliato, con l'aggravante di aver sbagliato con il dirigente di una società che sia a Scafati che a Senise hanno mostrato sportività e tanta educazione.
A tale proposito voglio segnalarvi il servizio sulla siritide (per vederlo http://www.lasiritide.it/flash.php?number=885) che comprende anche l'intervista a coach Monteleone, piena di fair play, e anche obiettiva. Vedendo il risultato finale (77-60) si potrebbe pensare ad una partita senza storia. Non c'è stato confronto solo nella parte finale, fino al terzo quarto, la partita è sempre stata in bilico, leggero vantaggio della nostra squadra, ma lo Scafati sempre con il fiato sul collo.
Buona squadra, completa e che gioca un buon basket, è terza in condominio con Stabia e Santa Maria a Vico. Tre squadre al terzo posto, segno dell'equilibrio e dell'ottimo livello del nostro girone, cosa che purtroppo a mio parere porterà ad avere la peggiore dell terze classificate, e quindi solo due del nostro girone faranno parte del Girone Promozione. Mi auguro di sbagliarmi.
In qualità di dirigente dovrei gettare acqua sul fuoco, e quindi far finta che la qualificazione al girone promozione sia un obiettivo ancora lontano.
Matematicamente il traguardo è ancora da raggiungere, questo è vero, ma la vittoria di domenica ha davvero avvicinato e tanto il traguardo. Il calendario sembra anche darci una mano, abbiamo tre partite in casa, e due delle partite fuori sono con le squadre che occupano attualmente l'ultimo posto in classifica.
Domani (sabato) giocheremo a Benevento contro il Meomartini. Ha solo due punti, è una squadra giovane, la scelta societaria è stata quella di valorizzare il vivaio, tanto che ha solo quattro senior, uno anche infortunato. Ha un grande coach, Tipaldi, che lo scorso anno portò la squadra Beneventana alla semifinale play-off. Si e' fatto tardi, vado a dormire, a domani vi aggiornerò subito sul risultato.
P.S. Anche il nostro coach Maria è un grande, a scanso di equivoci!!

Mannagia al diavoletto (aspetto squalifica)


La domanda che sorge spontanea è questa, se a Stefano Marino per questo episodio danno due giornate di squalifica, per essere radiato basta dire
"
mannaggia al diavoletto che mi ha fatto arrabbia'??"
Aspetto vs. commenti.

domenica 14 novembre 2010

CTR LA CASCINA SENISE-SCAFATI 77 -60

CTR LA CASCINA 77
Pernice 0, D'Aranno n.e., Durante 11, Marchese 3, Palazzo 6, Chahab 17, Pairone 24, Gazzaneo 0, Marino 13, Femminini 3. Coach Maria ass. Di Monte
SCAFATI 60
Di Lauro 14, Catapano 10, Daviducci 2, Loggia 15, Cirillo, Caiazza 2, Carbone 0, Sovkoski 5, Sicignano, Krusevlyam 12 coach Monteleone
arbitri: Ferrara e Amato di Avellino
Parziali: 17-13, 32-27 (15-14), 56-47 (24-20), 77-60 (21-13)
Note: usciti per 5 falli Pairone (Senise) e Loggia (Scafati). Espulsi Marino (Senise) e Sovkoski (Scafati).

Trimestrale

Molti di voi lo sanno, lavoro in banca, in trincea (nel senso di agenzia), mentre per 12 anni ho lavorato lontano dal fronte, in direzione.
Sono vecchietto, e lo sapete, purtroppo o per fortuna ancora lontano dalla pensione (o da un pre-pensionamento), e come tutti i vecchietti ricordo piu' il passato remoto che quello recente.
Prima si pensava, perché comportava tanto lavoro in più, solo al bilancio annuale. Dopo un po' di tempo qualche testa d'uovo (non della mia azienda, ma in generale), pensò che già a metà anno bisognava avere una visione di "come andavano le cose" e si passò alla "semestrale". Durò poco, le esigenze di conoscere subito l'andamento dell'azienda portò alla "trimestrale".
Aspettando il bilancio "mensile" mi viene una piccola considerazione: non è che per rendicontare e monitorare i risultati del momento, le aziende dimenticano, o mettono in secondo piano quello che dovrebbe essere l'obiettivo primario, cioè la produzione? Dopo la mia considerazione che il presidente Totaro bollerà come "solito comunista", in perfetto stile aziendale analizzerò, insieme a voi (quindi se non siete d'accordo scrivetelo nei commenti) il primo "periodo di bilancio", in parole semplici l'andata del girone preliminare, la nostra "trimestrale".
Parliamo dei dati puri e semplici
Su sette partite giocate, sei vinte. Punti complessivi fatti 522 (media 77,4) Subiti 434 (media 62) con una differenza punti di 108 (15,43).
In casa vinte tutte e tre le partite con Meomartini Benevento, Pianura e Santa Maria a Vico. La media punti realizzata è leggermente superiore alla generale (79,7) così come quella dei punti subiti (58).
Fuori casa tre vittorie (Scafati, Telese e Stabia), una sola sconfitta con la corazzata Euroservice Benevento. La media punti realizzata è di 75,7, quella subita 65.
Miglior realizzatore è Nicholas Pairone con 123 (media 17,6) segue Marino 104 (14,9), Femminini 84 (12,00), Marchese 79 (11,3), Palazzo 58 (9,7), Chahab 55 (9,2), Durante 22, Le Rose 8, Pernice 7, Sassano 2, Ragazzo F. 3. Se qualcuno di voi vuol fare il ragioniere pignolo si accorgerà che c'è un punto in più. I dati dei punti li ho presi dalla bibbia del basket di questa serie, www.tuttobasket.net, a cura di Costanzo Ruocco, collaboratore del sito al quale tutti di noi dell'ambiente cestistico dovremmo fare una statua. Nei dati sul sito in realtà mancano due punti, e Filippo Ragazzo è a quota zero. Tutti noi invece abbiamo ammirato nell'ultima partita in casa il nostro Filippone (per la sua altezza) Filippuccio (per la sua magrezza) insaccare nel tribolato finale della partita con il Santa Maria a Vico tre dei quattro liberi tirati.
Purtroppo non posso darvi i dati sui rimbalzi, le palle recuperate, gli assist, etc. per due motivi:
UNO, perché il sottoscritto anche se spesso và in panchina con la qualifica di scout (che sarebbe quello che su una lavagnetta annota le palle recuperate, gli ass......) non è assolutamente in grado di farli, non solo perché tecnicamente sono una pippa, ma perché non riesco a stare calmo e "assente" dalla partita, io mi "incanto" e dimentico di scrivere quello che accade.
DUE perché il presidente Totaro, gli "scout" sulle partite casalinghe li fa', con il video che ogni partita ci realizza la frame produzione Lauria di Gianfranco di Bella, però nonostante le assicurazioni, si dimentica di fornirmeli. Propongo a latere una campagna di sensibilizzazione:"Se incontri il presidente Totaro invitalo a collaborare per una informazione informata". Scusate, forse la dieta che vuole farmi fare mia moglie nonostante non sia iniziata sta già facendo vedere i suoi effetti collaterali.
Dopo i dati, diciamo il bilancio ufficiale, ci vuole come ogni azienda di rispettabili dimensioni, l'allegato di bilancio, quello che in teoria dovrebbe spiegare meglio i dati, in realtà l'esercitazione di un bravo scrittore nel portare chi lo legge a sposare le teorie aziendali. Se il concetto non è del tutto chiaro, vi faccio un esempio: un bilancio con una piccola perdita, che segue un bilancio con una perdita più elvata come può essere giudicato? In due maniere completamente opposte, a seconda di quello che i dirigenti vogliono far apparire agli azionisti. Versione ottimistica. La riorganizzazione aziendale ha già dato i suoi frutti, si sono ridotte le perdite e per il prossimo esercizio il rosso diventerà un ricordo. Versione Pessimistica. Nonostante l'incisiva e profonda azione di riorganizzazione aziendale, i risultati non sono stati quelli attesi, e il perdurare della situazione porterà l'azienda nel prossimo esercizio ad effettuare tagli di personale (naturalmente non i dirigenti, quando le cose vanno male potevano andare peggio, solo la loro bravura ha ridotto i danni, ma chi è addetto alla produzione).

Invece il mio allegato di bilancio sarà obiettivo, sincero, e dettato da quanto mi ha ordinato di scrivere il presidente Totaro (scherzoooooooo).
Non scherzo più (almeno per le prossime tre righe), parliamo del girone di andata.
Possiamo ritenerci davvero soddisfatti. Quando la squadra è stata costruita, già quando la riconferma del gruppo storico dello scorso anno, che non dimentichiamo dopo un inizio non proprio esaltante, ha chiuso magnificamente la stagione, pensavo ad una buona stagione, poi il tesseramento di Chahab, che è considerato uno dei migliori giocatori ad aver calcato i parquet della serie C in tutt'italia, e l'aggiunta di quel ragazzino di un metroenovantasette dalle braccia lunghissime (è stata un impresa fargli trovare un abito), mi facevano ben sperare.
Già la prima verifica, quella di Scafati, mi aveva acceso un fuocherello di speranza, ma sai, essendo la prima non sai se è merito tuo o demerito dell'avversario. Ci sono state poi altre sei partite, una persa ma contro una grande squadra e con una ottima prestazione, altre vinte con grandi scarti o con sofferenza, ma sempre il fuocherello della speranza è rimasto acceso, anzi ora è aumentato di grandezza, è un vero e proprio fuoco.
E questo fuoco è alimentato anche da una considerazione, finora siamo stati bersagliati da infortuni o problemi di vario genere. Chahab ha giocato bene, ma quello che abbiamo visto è ancora il 25% di quello che è Chahab, come mi ricordano spesso i suoi ammiratori di Bernalda. Durante (nel senso di Lino) in una intervista sulla gazzetta del mezzogiorno si è dato un cinque. Troppo duro, io darei un sei meno al suo campionato. Ma siamo abituati dal nostro magic Lino a campionati da otto, otto e mezzo. Quindi ............
E non dimentichiamo che il protagonista delle ultime due stagioni ha un nome, o meglio un sopranome:"Super Rocco". Finora per problemi non ha giocato una partita intera, questi problemi finiranno, e quindi Palazzo sarà di nuovo il Palazzo che uccide le partite, anche con le sue pazzie. Ecco, aver prodotto quei numeri di bilancio, con una squadra rappezzata anche in momenti o partite calde, non puo' non farmi sperare ancora di più che il fuoco diventi incendio.
Ultima cosa, se non volete che scriva più cretinate come quelle di questo post, aderite ad una campagna sociale che già dal titola spiega tutto:"Convincete Marilena Palermo (mia moglie) a desistere dall'intenzione di mettere a dieta ed in movimento il marito". Né va' della qualità di quello che scrivo, se ieri sera non nascondeva il pane per lo spuntino di mezzanotte, quante cretinate in meno avrei scritto.

sabato 13 novembre 2010

U19 CTR La Cascina Senise-New Basket Potenza 81-73


E' iniziata la stagione agonistica anche per le giovanili. Debutto ieri a Senise per la nostra squadra, nel campionato under19. Anche nelle giovanili iniziamo bene, con una vittoria una vittoria importante, visto l'avversario: la Team Basket Potenza.
Una partita bella e combattuta (.......continua sulla pagina delle giovanili.....)


domenica 7 novembre 2010

Una battaglia (sportiva) finita bene

Vittoria in casa Stabia per il CTR La Cascina Senise, che vince con uno scarto di 10 punti, ma tutti nel finale: a due minuti il risultato era 63 a 61.
Prova d'orgoglio e di carattere, di tutti, contro una squadra che ha creduto fino all'ultimo (o quasi) di poterla vincere.
Pallacanestro Stabia 61
Telese 0, Olivieri 6, Amendola 2, Salvatore 8, Campanile 17, Jalloh 4, Ruggiero 7, Somma 4, Marino, Festinese 13. Coach Scognamiglio
CTR LA CASCINA 71
Pernice 0, D'aranno n.e., Durante 2, Marchese 16, Palazzo 3, Chahab 10, Pairone 11, Gazzaneo n.e., Marino 19, Femmini 10. Coach Enzo Maria Assistente Di Monte
Parziali 15-18; 29-30 (14-12); 51-52 (21-21); 61-71 (10-19)
Note: pubblico numeroso e caloroso, almeno 300 persone, posti a sedere tutti occupati.
usciti per 5 falli, Campanile e Somma (Stabia)
Arbitri: DELLA PERUTA M. (CE) - PADULA F. (CE)

Corsi di Tiro con l'arco


Nella Tenuta Fortunato, nostro sponsor (e amico),
si possono svolgere tante attività sportive.
Una di queste è il tiro con l'arco. Si organizzano corsi di tiro con l'arco tenuto da istruttori qualificati della Federazione di Tiro con l'arco (FITArco).
Per informazioni potete telefonare ai numeri 338.7687007; 339.18255956; 333.28496790
mail: info@tenutafortunato.it
Per informazioni sulla tenuta e sulle sue attività visitate il sito http://www.tenutafortunato.it , anche cliccando sul logo dello sponsor.

Le foto del filmato sono state scattate dal sottoscritto in un recente stage fatto dalla federazione a Senise e organizzato dalla Tenuta Fortunato.

mercoledì 3 novembre 2010

quinta vittoria

Ritorno alla vittoria per il CTR La Cascina Senise domenica. Battuto anche il Santa Maria a Vico, siamo secondi a due punti dall'Euroservice Benevento, due punti in piu' dello Scafati.
Questa volta però è stata una vittoria di misura, 69 a 64, ma non ho mai avuto la sensazione che questa partita avremmo potuta perderla.
Forse incoscenza, forse presunzione, ma le differenze di valori mi sembravano evidenti, forse incautamente, tenendo conto dei tabellini. Abbiamo giocato a sprazzi, forse un po' appagati dalla bella anche se infruttuosa partita di Benevento. Sicuramente troppo nervosismo.
Sicuramente la mancanza di Durante, lo stato di forma di Palazzo, a letto sutta la settimana e senza allenamento, che ha stoicamente giocato, l'assenza del play di riserva Pernice, oltre ad un Chahab che ancora non è al meglio, hanno avuto un gran peso sull'equilibrio dell'incontro.
Ripeto, forse troppo nervosismo, anche immotivato, forse perché l'incontro ogni volta che sembrava prendere il verso giusto, improvvisamente cambiava volto, ed il vantaggio si riduceva.
Due grandi prestazioni, quella da match winner di Filippo Ragazzo, che ha messo a segno 3 dei 4 liberi proprio alla fine della partita, grande freddezza di un atleta che gioca ormai da tanti, tantissimi anni nella nostra squadra, ma che nelle due ultime stagioni ha avuto un miglioramento notevole, tecnico e tattico. L'altra grossa prestazione è stata quella di Nicolas Pairone, 29 punti e dodici rimbalzi, senza contare una stoppata ed una schiacciata spettacolare, e tanti assist. Per fortuna aveva una coscia dolorante per una doppia caduta.
Buona squadra il Santa Maria a Vico, mai domi, hanno fino all'ultimo lottato per portare i due punti a casa. Bugiarda la situazione di classifica. Ha un quintetto di prim'ordine, non mi sembra che la panchina abbia dato un apporto consistente.
Ho sentito molte lamentele sugli arbitri. Io invece penso che anche se con qualche errore, hanno arbitrato bene ed in modo imparziale. Anche se proprio nel finale, su una rimessa di Pairone, hanno stravolto quello che era accaduto. Il momento era delicato, ma a chi non capita di sbagliare? (mi verrebbe da dire, sul lavoro, anni fà c'era un colega che non sbagliava mai, infatti non faceva mai niente, tranne criticare i colleghi sugli errori fatti).
Ho letto nei commenti del precedente post criitiche ad un nostro giocatore per una reazione eccessiva ad una sostituzione. Non facciamo di un piccolo episodio, anche se non bello da guardare specialmente da fuori, un caso. Alle volte il nervosismo, la voglia di fare, anche la frustazione di un momento puo portare ad un gesto sbagliato. E non si possono azzerare anni di impegno, anche e molto al di fuori del normale dovere di giocatore, per la reazione di un momento.
Domenica ultima del girone di andata, è una partita dura su un campo che ha un atleta in piu', il pubblico, davvero caloroso, il pubblico di Castellamare di Stabia. Vincere sarà difficile, ma è dovere della squadra provarci.

domenica 31 ottobre 2010

CTR La Cascina-S.Maria A Vico 69-64

CTR La Cascina: 69
Pennella, Le Rose, D'Aranno, Marchese 7, Palazzo 7, Chahab 0, Pairone 29, Ragazzo 3, Marino 13, Femmini 10. Coach Enzo Maria.
S.Maria A Vico: 64
Cozzolino 17, Stravino, Moniello, Lauderio 2, Attaniese 13, Fontanella 14, Piscitelli 2, Auriemma 10, Falanga 6, Martone. Coach Caprile
Parziali: 19-14, 31-29 (12-15), 49-37 (18-8), 69-64 (20-27).
Note: usciti per 5 falli Cozzolino, Attianese.
Arbitri: CAPPELLUZZO V. (BN) - MELILLO P. (BN)

Stasera c'è il S.Maria a Vico


Ore 18,00 palestra Rotalupo. Non mancate. Sempre la stessa ora, sarà buio per l'abbandono dell'ora legale, forse è meglio.
Santa Maria a Vico è una bella squadra, ha un ottimo quintetto, a cominciare da Fontanella, lo scorso anno a Casavatore, autore a Senise di un'ottima prestazione (25 punti), Attaniese (media 21,5 punti quest'anno), Auriemma, Cozzolino play con trascorsi in serie superiori, Fucci.
Ha vinto due partite delle cinque disputate, in casa contro il Telese (78-64) e a Pianura (48-70).
Ha perso fuori dalle mura amiche all'esordio contro il Meomartini BN, ed a Castellamare di Stabia, in casa ha ceduto alla corazzata Euroservice Benevento. Viene da due sconfitte consecutive, quindi è certamente alta la voglia di riscatto.
Situazione CTR La Cascina. Da non credere: non saranno della partita Durante per l'ultima giornata della squalifica, Pernice e quasi sicuramente Palazzo, praticamente i tre play. Toccherà nuovamente ad Antonello Marchese tornare a giocare nel suo vecchi ruolo, così come ha ben fatto nelle prime partite della stagione. Pairone sta meglio dopo l'influenza della scorsa settimana, anche se gli antibiotici lo hanno debilitato, Chahab sta recuperando la forma migliore.
E allora, numerosi al Palarotalupo, il campionato continua.

domenica 24 ottobre 2010

Euroservice Benevento-CTR La Cascina 79-74

Esco dal Palazzetto di Benevento con una certezza, siamo la squadra piu' forte del girone. Abbiamo perso, ma grazie ad un break ad inizio terzo quarto con protagonisti due arbitri inguardabili e principalmente con due diversi metri. Poi quando nonostante loro stavamo riprendendo la partita si sono inventati dei falli rispettivamente su Marino (assurdo, aveva ricevuto un fallaccio), a Palazzo, reo di aver passato e nemmeno toccato un avversario passandosi lapalla dietro le spalle, e Chahab che il fallo lo aveva subito. Finire a solo 5 punti da una corazzata come l'Euroservice, ricordiamo anche senza Durante, potrebbe sembrare un miracolo, non lo è. E' la dimostrazione che questo stagione siamo proprio forti. Temevo questa partita, abbiamo perso, il Benevento è fortissimo, ma anche noi non scherziamo.
Euroservice 79
Guida 12, Aguirre 18, Prosperi 0, Izzo 0, Visnic 23, Acettola 0, De Martino 4, Iliano, Nicolai 2, Cavallaro 19 coach Patrizio
CTR La Cascina 74
Pernice 2, Sassano 0, Ragazzo 0, marchese 9, Palazzo 16, Chahab 5, Pairone 17, D'Aranno n.e., Marino 10, Femminini 15 Coach Maria ass.c Di Monte

Partita tiratissima

E' finito il secondo quarto con il Benevento in vantaggio di 2 punti, 40 a 38. La prima frazione si era conclusa in parità, 17 a 17. Situazione falli un po' in deficit palazzo e Chahab 3, mentre nel Benevento i pezzi da novana sono tutti ad 1. Scientifico?

venerdì 22 ottobre 2010

Antipo su Lucania TV


Anticipazione della partita di domenica Euroservice Benevento -LA CASCINA CTR Senise su LucanaTV (Tv Web) che vi consiglio di seguire: http://www.lucaniatv.it/webtv/

A Benevento mancherà Durante


Confermate le due giornate di squalifica a Durante nonostante il nostro ricorso. Ricorso che è stato accolto per quanto riguarda la ridicola ammenda di 150€ perché i riscaldamenti non erano accesi.
Il video è sul fallo di Durante: "Sentito il secondo arbitro il quale confermava integralmente quanto riportato sul rapporto arbitrale, significando che il giocatore espulso aveva lanciato la palla avverso l’avversario colpendolo dopo che era stato sanzionato il fallo ad un altro compagno di squadra....." questa la motivazione del rigetto.
Rapporto arbitrale che ha fatto "adirare" anche l'unico membro del tavolo mandato dalla federazione.
Per alcune ragioni, di lavoro ma anche di salute, in queste partite siamo a corto degli ufficiali di tavolo. Nella prima giornata è stato sostituito all'ultimo minuto uno dei componenti, nella partita con il Pianura, addirittura due. L'unico superstite, Claudio Sole, si è occupato dei 24 secondi, cosa che in genere non fà. E un paio di volte ha sbagliato, cosa che capita raramente sul nostro campo, vi assicuro spesso su tanti campi dove andiamo a giocare.
Nel rapporto arbitrale è riportato che ben 5 volte hanno dovuto interrompere la partita per far rimettere il cronometro a posto. C'eravate, c'è anche il filmato a supporto e non si avvicina nemmeno a quel numero scritto sul rapporto. Certo perdere tutto questo tempo per una partita vinta di 34 punti con il freno a mano tirato, due giornate di squalifica ad uno dei giocatori più pericolosi, due post, i soldi persi per il ricorso, l'avvocato, sembra surreale. Scemi noi che ci siamo cascati. Invece di innervosirci inutilmente, bastava mostrare la nostra forza, quella vera sul campo. Un parziale di 20 a zero, e tutto, dagli atteggiamenti sbarazzini del Pianura, a quelli un po' provocatori degli arbitri, sarebbero passati in secondo piano. Anzi si sarebbero fermati subito.
Speriamo ci sia da lezione per il prosieguo.
Domenica si gioca a basket. L'Euroservice Benevento è davvero una squadra schiacciasassi. Forse è la più attrezzata per il salto di categoria. La partita di domenica servirà anche a misurare la nostra forza.
P.S. a proposito di ufficiali di tavolo, perché due o tre ragazzi non si propongono per fare gli ufficiali di campo. Va' fatto un corso di un paio di giornate a Potenza, e poi si diventa ufficiali di tavolo. Un ricambio generazionale, anzi un affiancamento generazionale va' fatto.

martedì 19 ottobre 2010

Troppo freddo

Strano titolo vero? Non mi riferisco al risultato, assolutamente no. Abbiamo vinto con ampio margine, vero, ma non mi permetterei mai di fare la battuta che ingenuamente fece un giocatore di una squadra che ci aveva sommerso di punti, creando qualche dissapore.
Domenica faceva freddo, tanto. A dire la verità non me ne sono accorto, forse perché ero in giacca e cravatta, cosa insolita per me la domenica, cosa solita dal lunedì al venerdì per il lavoro che faccio.
Eppure faceva freddo. Così tanto freddo che gli arbitri, infreddoliti, hanno avuto una giornata storta, veramente storta.
E per concludere la giornata storta, a conclusione della gara hanno, come si fa' di solito, stilato il loro referto, e visto che faceva freddo, con le mani infreddolite hanno scritto che i termosifoni non erano accesi nello spogliatoio a loro riservato.
Se ci avvisavano prendevamo la stufa elettrica che c'è nello spogliatoio dei giocatori (spenta, stranamente non avevano freddo, ma so' ragazzi) e gliela portavamo. Forse il freddo però ha congelato la lingua di entrambi.
Per finirla, multa di € 150,00 perché "i riscaldamenti non erano accesi".
In Italia c'è un principio giuridico, ed è quello che la legge non ammette ignoranza, detto al modo di chi ha fatto le scuole alte "Ignorantia legis non excusat".
Inoltre una qualsiasi regola, se esiste, emanata dalla federazione non può in maniera assoluta, superare una legge dello stato. Quale? Il D.P.R. 412/93, quello che disciplina "l'Accensione riscaldamento nelle zone climatiche", in parole terra terra per chi ha fatto le scuole basse, come il sottoscritto, quando si possono accendere i termosifoni.
Senise fà parte della zona D, per controllare basta andare sul sito di confedilizia (cliccate e controllate, seguaci di san Tommaso), e la zona D prevede l'accensione dei riscaldamenti dal 1 novembre al 15 aprile. Correggetemi se sbaglio, ma domenica era 17 ottobre?
Mentre scrivevo queste righe mi sono iscritto ad un gruppo su FaceBook, vi invito ad iscrivervi http://www.facebook.com/group.php?gid=135036244110 capirete perché.
Naturalmente faremo ricorso, e già abbiamo deciso che quei 150 euro saranno dati in beneficenza, perché una multa così ridicola va' tolta, aggiungerei anche con tante scuse, ma è chiedere troppo.
Vi ho fatto perdere tutto questo tempo per leggere queste cretinate, ma quando ho saputo delle motivazioni ho avuto un attacco di bile. Dovevo sfogarmi.
Parliamo della partita. Arbitraggio discutibile, non perché tendeva a favorire i ragazzi (tutti junior) del Pianura, al loro posto avrei fatto lo stesso, ma per l'atteggiamento quasi provocatorio tenuto in campo. Una partita che piu' tranquilla non si poteva, con margini di punti mai messi in discussione, incattivita dal protagonismo dei due.
Certo tutto quel nervosismo nei nostri ragazzi, addirittura farsi espellere quando il risultato parziale è di 61 a 28, non è da atleti con l'esperienza che hanno i nostri (e l'età), oltretutto alla vigilia della partita più importante, quella in casa dell'Euroservice Benevento, capolista insieme al La Cascina CTR con 8 punti.
Tranne i primi minuti, non c'è mai stata vera partita. I ragazzi del Pianura sono bravi, sono atleti, ma contro i nostri c'era poco da fare. Interessantissimo il progetto, che vede l'unione delle giovanili di varie squadre del napoletano, prima fra tutte il vivaio del Basket Napoli, lo scorso anno in A prima del fallimento. Come squadra somiglia all'Eosolare Montescaglioso, che abbiamo incontrato in amichevole, solo che gli manca chi fà da chioccia per farli crescere, come Nucci o il caro Giuseppe Visceglia. In più l'Eosolare ha nei contropiedi a velocità ultrasonica la sua arma migliore, cosa che non ho visto nel Pianura.
E i nostri ? Pairone ha deliziato con le sue schiacciate, tre, di cui una alley up (sempre per chi ha fatto le scuole basse, un giocatore, in questo caso Chahab, butta il pallone in aria, l'altro la prende in aria e schiaccia direttamente). Marino top-scorer con 20 punti, bravo anche Palazzo a tratti irresistibile (ottimo segno in previsione di domenica). Antonello Marchese sta mostrando in questo inizio di campionato una continuità di gioco apprezzabile, anzi di piu'. Enzo Maria ha utilizzato l'ultimo quarto (negherà, ma è così) come laboratorio per provare nuove difese, sempre in vista di Benevento.
Insomma una partita che poteva essere davvero una festa di sport, ma condita da troppo ed immotivato nervosismo.

domenica 17 ottobre 2010

La Cascina CTR Senise- CB Pianura 81-47

La Cascina CTR: 81
Pernice 0, Durante 0, Marchese 10, Palazzo 16, Chahab 12 , Pairone 15, Le Rose 0, D'Aranno 0, Marino 20, Femmini 8. Coach Enzo Maria.
CB Pianura: 47
D,angelo 3, Nastri 10, Alfè 2, Del Giudice 0, Tredici 8 , Apuzzo 9, Capasso 5, Greco 0, Arena 8, Spera 2. All. Cavaliere
Parziali: 18-11, 36-20 (18-9), 61-28(25-8), 81-46 (20-18)
Arbitri: MILONE M. Pellezano (SA) - FIORE A. Angri (SA)

sabato 16 ottobre 2010

anticipazione su Lucania TV


Anticipazione della partita di domani LA CASCINA CTR Senise - CB Pianura su LucanaTV (Tv Web) che vi consiglio di seguire: http://www.lucaniatv.it/webtv/

lunedì 11 ottobre 2010

Telese 65 La Cascina CTR 89: continua la striscia

Prima di tutto se volete vedere le foto della trasferta, dalla prima in autogrill con la solita tassa pagata a mio figlio (che è venuto dietro), questa volta il dazio è stato un pacco da sei di Twiks (spero si scriva così, quelle barrette di cioccolato con il miele) all'ultima (foto, scusate il periodo troppo lungo e sconclusionato), quando sono stato immortalato mentre smontavo baracche e burattini (nel senso di computer, macchina fotografica, videocamera, telefoni etc), puo' farlo in due modi, o clicca sullo slideshow a lato o clicca di seguito http://picasaweb.google.com . Ho dovuto causa problemi di spazio, e anche per pubblicare le foto in una definizione decente, crearmi un nuovo account Picasa che indovinate come ho chiamato? Con immensa fantasia PallacanestroSenise.
Vi sto annoiando, con tante chiacchiere inutili vero? Voi volete una cronaca il più obbiettiva possibile sulla partita di ieri, ed io , sadicamente, parlo, parlo, parlo, di tutto tranne che della partita. Lo sò, qualcuno di voi vuole la cronaca ma non obbiettiva, è questo o no il blog che ha come sottotitolo "Blog per niente ufficiale e molto fazioso della Società Pallacanestro Senise"?????
Ho un gran mal di testa, sono vecchietto e tornare a mezzanotte e trenta, svegliarsi alle sette per andare al lavoro, diventa una sfida impossibile da vin
cere. In piu' ho preso un analgesico ma non funziona. Quindi se faccio errori, non mi mettete alla gogna.
Dopo un viaggio lungo, ma fortunatamente senza traffico anche nel tratto da Lauria a Lagonegro, siamo arrivati a Telese Terme. Io non c'ero mai stato. L'odore è quello tipico delle cittadine termali, ma subito ci si abitua. Bella cittadina, ordinata, molto verde, il palazzetto è a poche centinaia di metri dall'ingresso delle terme.

Inizia la partita. Subito 3 a zero per il Telese, per la prima volta quest'anno siamo in svantaggio. La partita è iniziata con questo quintetto: Marchese, Durante, Pairone, Marino, Femminini. In panchina gli altri due senior Palazzo e Chahab, entrambi reduci da infortuni, e gli Junior Sassano, Pernice e D'Aranno.
Il quarto è un alternanza di situazioni. Ho già detto che ha iniziato bene il Telese, poi è il nostro turno di passare avanti, ma quando sembra che la partita sia indirizzata a nostro favore il Telese inverte la marcia e ci sopravanza. Il quarto finisce 18 a 14, sostanziale equilibrio rotto nell'ultimo minuto quando perdiamo tre palle consecutivamente.
I ragazzi trovano in panchina un inferocito Enzo Maria, che li striglia (nel senso che gli suggerisce in maniera gentile e garbata le opportune modifiche da avere in campo, che avevate pensato!)
Entrano in campo anche i due malandati, Chahab e Palazzo. Si vede che aveva
no voglia di giocare, perché davvero cambia il ritmo della nostra squadra. Comincia con i suoi numeri Durante, poi ad uno ad uno tutti e cinque danno il meglio di se. La partita viene ripresa immediatamente, poi si comincia a scavare un solco. E un quarto davvero impressionante, 30 a 14, contro una squadra che lotta e continua a lottare.
Squadre negli spogliatoi, presidente Totaro che mostra il suo solito nervosismo da trasferta, ma sotto sotto comincia a sperare in un'altra vittoria esterna.
Ci si aspetta una reazione forte da parte del Telese di coach De Martino. L'assalto c'è, ma i nostri ragazzi difendono e forte, e grazie anche ad un micidiale Chahab, che subito infila consecutivamente due bombe e mezzo (mezzo perché il tiro è da due, nel precedente campionato con la linea a 6,25 sarebbe stato da 3) che danno una "ma
zzata" micidiale al morale del Telese.
E' una squadra di vecchietti la nostra, e lo sappiamo, ma quando giocan
o in velocità sembrano dei ragazzini.
Un grosso complimento va' ai ragazzi del Telese, perché hanno lottato fino all'ultimo, davanti ad un caloroso, numeroso e rumoroso pubblico di casa. E' un campo dove non credo che si vinca facilmente, la nostra squadra ci è riuscita, complimenti a coach Maria, ai ragazzi, e anche al dirigente accompagnatore. E pure al presidente Totaro!!!!!
Grande prestazione di squadra, e lo dimostra che ben sei dei nostri finiscono con una doppia cifra nei tabellini, quasi sette se pensiamo che Rocco Palazzo di punti ne ha segnato otto. Speriamo che continui così, teniamo i piedi per terra, alcune squadre sono inavvicinabili e una rondine non fa' primavera (anche se ne abbiamo viste arrivare tre). Se volete aiutarmi con i luoghi comuni, possono sempre servire, usate i commenti. Buona la partita di tutti nel La Casina CTR. Nel Telese mi ha impressionato Ilchev, Liucci ha dimostrato che la vecchia guardia non si arrende mai. In ombra invece l'americano Pouds, si vede che non era la sua giornata, a tutti può capitare.
Domenica si torna a giocare a Senise, se noi siamo una squadra di vecchietti (ad esclusione di Nicolas Pairone), il Pianura è una squadra di under 20, di talento e pieni di energia.
Chi vincerà la sfida tra vecchi marpioni e giovani speranze? Se volete scoprirlo in diretta, Palarotalupo domenica 18, ore 18.

P.S. Vi segnalo il bell'articolo su tutto basket sulla partita. Da leggere, anche se esagera con i complimenti ai nostri ragazzi http://news.tuttobasket.net

domenica 10 ottobre 2010

Bella bella bella vittoria: La Cascina CTR 89 Telese 65


Una partita tirata fino agli ultimi secondi, un collettivo da invidia, ben 6 in doppia cifra e palazzo che si è fermato ad otto punti.



Telese Terme: 65
Ponds 4, Liucci 5, Buontempo 0, Del Basso G. 8, Moccia, Del Basso F., Mainolfi 17, Ilchev 19, Mascia 10, Valentino 2. Coach De Martino
La Cascina CTR : 89
Pernice 2, Sassano n.e., Durante 13, Marchese 14, Palazzo 8, Chahab 15, Pairone 14, D'Aranno 0, Marino 12, Femmini 11. Coach Enzo Maria


Parziali 18-14; 32-44 ; 48-65; 65-89 .

dopo due quarti siamo in vantaggio

Agli spogliatoi per il riposo con dodici punti di vantaggio, 44 a 32. Grande secondo quarto, visto che il primo era terminato con il Telese in vantaggio per 18 a 14, anche grazie a due palle perse nell'ultimo minuto.

sabato 9 ottobre 2010

Telese Terme

Domani alle 18,15 per la terza giornata del girone B della Serie C Campana, i ragazzi di coach Maria incontreranno il Basket Telese Terme.
Telese Terme è un paese che come dimensione somiglia molto a Senise, poco meno di 8000 abitanti.
La squadra è molto seguita, ed ha un pubblico appassionato che tifa con passione.
Ha una coppia di stranieri di cui parlano bene tutti, anche i numeri, Ilchev (credo bulgaro) e Pounds, guardia di colore americana.
Degli italiani segnalo Liucci (ex Solofra), Valentino (credo ex Agropoli), Mainoldi. Sembra che in settimana (anche se le visure in federazione dicono di no) sia stato preso un lungo, Ciro Rossi, che ricordiamo con il Castllo Matese, quando segnò 20 dei 77 punti nella vittoria del Senise in casa. Era il CTR di coach De Angelis, quello di Sesma, Russelli, Manzotti, Toselli. e dell'unico reduce (parlo dei senior naturalmente) magic Lino Durante.
Notizie da casa CTR La Cascina
Chahab si è allenato venerdì, chissa forse può essere della partita. Durante sembra che abbia recuperato al 100%, Palazzo è in ripresa ma ci vuole tempo.
E' una partita difficile, ma naturalmente i ragazzi, tenteranno il colpaccio, certi dei propri mezzi ma, come sempre, rispettosi degli avversari.
Appena finita la partita aggiorno il sito con il risultato, TRE permettendo.


domenica 3 ottobre 2010

Seconda di campionato



Servizio video sulla bella vittoria di sabato con il Meomartini Benevento

Intervista su Lucania TV




Il video è una parte del TG Web di Lucania TV.
Lucania TV h
a sede a Lauria, ho messo nei siti amici il link che vi ripeto http://www.lucaniatv.it/webtv/ . Andate a visitare, un bel TG ma anche altre sezioni interessantissime.

sabato 2 ottobre 2010

CTR LA CASCINA Senise-Meomartini BN 89-63


CTR LA CASCINA 89
Pernice 3, Sassano 2, Durante 7, Marchese 12, Palazzo 5, Le Rose 8, Pairone 17, D'Aranno 0, Marino 18, Femmini 17. Coach Enzo Maria
MEOMARTINI BENEVENTO 63
Tulimeno 0, Catillo 8, Sorice 6, Gallaro 21, De Martino 6, Ricciardi, Tomasiello 6, Meoli, Pepe 2, Guarino 14. Coach Tipaldi

Arbitri: Santopietro di Battipaglia (SA), Pellegrino di Giffoni (SA)
Parziali: 28-15, 55-28 (27-13), 75-41 (20-13), 89-63 (14-22)

martedì 28 settembre 2010

si gioca sabato!!!!!!!


La prima partita della stagione in casa, straordinariamente sarà giocata sabato 2 ottobre alle ore 19,00.

Si incontrano le due squadre che hanno lasciato i play-off solo alle semifinali, quindi stiamo parlando della quarta e quinta forza della precedente stagione.

Se quelle viste a Scafati sono rose, allora fioriranno.

Piccola licenza per dire a tutti che se giocano come (speriamo meglio) hanno giocato a Scafati, la partita sarà davvero uno spettacolo da non mancare.


Nella foto Nicolas Pairone e il suo maestro Ignazio Vignola

domenica 26 settembre 2010

Aperte le iscrizioni per il minibasket



Sono aperte le iscrizioni ai corsi di minibasket

per bambini, bambine, ragazzi e ragazze di età superiore ai cinque anni (compiuti),


Le iscrizioni possono essere effettuate
presso la Palestra ITGC Sinisgalli-Rotalupo secondo il seguente calendario:

· Lunedì 27 settembre

· Mercoledì 29 Settembre

· Venerdì 1 ottobre

dalle ore 17,00 alle ore 19,00.

Per informazioni Rivolgersi ai numeri telefonici di seguito riportati:


320/7875388 (Salvatore prof. Cavallo)

338/7636050 e 328/3415313

I corsi iniziano da Lunedì 4 ottobre

A.S. Pallacanestro Senise

Pro Loco Scafati-CTR La Cascina Senise 55 - 69


Pro Loco Scafati 55
Di Lauro 11, Ranieri 6, Catapano 4, Davidire, Loggia 11, Caiazzo 5, Carbone, Sovkoski 10, Sicignano, Krusevljanin 8 All.Monteleone
CTR LA CASCINA Senise 69
Pernice 0, Marino 12, Durante 0, Marchese 12, Le Rose 0, Chahab 13, Pairone 19, Gazzaneo n.e., Ragazzo F. 0, Femminini 13. All. Maria
Parziali: 12-20, 22-26 (10-16), 35-58 (13-22), 55-69 (20-11)
Note: nessun giocatore uscito per 5 falli
Nella foto Chahab e Filippo Ragazzo durante una fasedi gioco.

sabato 25 settembre 2010

Esordio con vittoria

La partita è finita, abbiamo vinto.
Pro Loco Scafati 55 CTR La Cascina Senise 69.

Incrociamo le dita

Dopo i primi due quarti, stiamo vincendo 36 a 22, Tutto sembrava iniziare sotto i peggiori auspici, oltre a Palazzo assente e Chahab a mezzo servizio, anche Durante non entrava nei cinue per un indolenzimento muscolare.
A dopo

Aperte le iscrizioni per il Minibasket

Sono aperte le iscrizioni ai corsi di minibasket

per bambini, bambine, ragazzi e ragazze di età superiore

ai cinque anni (compiuti),


Le iscrizioni possono essere effettuate
presso la Palestra ITGC Sinisgalli-Rotalupo secondo il seguente calendario:

· Lunedì 27 settembre

· Mercoledì 29 Settembre

· Venerdì 1 ottobre

dalle ore 17,00 alle ore 19,00.

Per informazioni Rivolgersi ai numeri telefonici di seguito riportati:


320/7875388 (Salvatore prof. Cavallo)

338/7636050 e 328/3415313

I corsi iniziano da Lunedì 4 ottobre

A.S. Pallacanestro Senise


I N I Z I A - I L - C A M P I O N A T O 2010 - 2011


Finalmente finisce l'attesa. E' brutto stare senza basket giocato, senza l'ansia del risultato. La classifica, le statistiche, il gioco per i due punti.
Stasera al Palamangano di Scafati, dove gioca lo Scafati quello di A2, lo scorso anno in A1.
Incontriamo la Pro-Loco, squadra da molti considerata possibile outsider e sorpresa del campionato. Ha un gran play, di Lauro, che viene da Torre del Greco, nelle ultime due stagioni forse il play più produttivo. Una vecchia conoscenza è Krusevljanin, che torna in campo, ex Agropoli, ne parlai (bene) dopo la sconfitta dei nostri ragazzi ad Agropoli.
Gli altri giocatori non li conosco, non perché non famosi, ma per la mia ignoranza, faccio finta di essere un esperto, ma in realtà non capisco un fico secco (me lo hanno ricordato con una frequenza anche fastidiosa alcuni "amici" campani).
Le spie mi hanno anche detto che c'è un nuovo giocatore, bulgaro, dal tiro da tre infallibile. Non so' come si chiami, non sono riuscito a scalfire il segreto "industriale", giusto per informarmi un po'.
Giocheremo senza play titolare, Rocco Palazzo ha un piccolo problema, meglio non utilizzarlo per non far diventare il problema "grosso". Sicuramente Salvatore Pernice e Antonello Marchese non ne faranno sentire la mancanza.
Chahab sarà della partita ma a ranghi ridotti, troppo tempo fermo, ha bisogno di preparazione.
Quale sarà il quintetto, collegatevi stasera alle 18,30 e lo saprete.

P.S. Me ne sono accorto in ritardo, questo blog ha superato le 100.000, dico centomila pagine visitate. Che dirvi grazie per l'attenzione e scusatemi per qualche castroneria.

martedì 21 settembre 2010

Femmini grande prestazione

Nemmeno ho finito di scrivere il titolo e già mi contestano. Ma come ha fatto Femminini a fare una grande prestazione se ieri all'amichevole non c'era, lasciando i suoi compagni soli, indifesi, contro i ragazzi terribili di coach Cotrufo? Questa la domanda, ora la risposta.
Ieri il nostro gigante (buono qualcuno aggiunge) era impegnato in uno sport che anche io ho praticato, due sole volte nella mia vita ma penso sufficienti.
Lo sport in questione è il "percorri 9257 volte, avanti e dietro, il corridoio antistante la sala parto". E anche in questo sport ha dimostrato con il risultato finale la sua grandezza: quattro chili.
Quattro chili di felicità per il nostro Christian: è nato infatti il suo secondogenito che se non cambiano idea dovrebbe chiamarsi Matteo.
Auguri e congratulazioni a Lucia, la mamma, portaci appena puoi il piccoletto (si fà per dire, quattro chili), abbiamo tutti voglia di conoscerlo.

Se volete lasciargli un messaggio, utilizzate i commenti, poi stampo tutto e glieli porto.

domenica 19 settembre 2010

Domani amichevole


Domani amichevole sempre con la Pielle Matera, in casa, al complesso sportivo sulla diga di Montecotugno. Inizio ore 19,00.

Lo avevo accennato stamattina, ora vi do' la conferma. Nuovo acquisto, Nicolas Pairone, anni 22 italo-argentino, lo scorso anno ha conquistato la promozione in C1 giocando nel Macerata, C regionale Marche.

E' stato già a Senise, in prova, tre giorni e ha colpito tutti, dall'allenatore, a noi dirigenti, anche i compagni per le sue doti atletiche, tecniche e umane. E' in viaggio, arriverà stasera.

Bravo ragazzo, con tanta voglia di mettersi in gioco.
Sono convintissimo che farà bene, e che sarà uno dei protagonisti della stagione.
Roster al completo quindi, coach Maria meritava questo sforzo.

Domani venite alla tendostruttura, i lavori sono ancora in corso, ma ci sarà da divertirsi. In attesa della prima di campionato.