domenica 28 febbraio 2010

CTR La Cascina Senise - Cercola 74-67

C.T.R. LA CASCINA SENISE: 74
Abalsamo n.e., Sassano, Durante 4, Marchese 6, Keiber 20, Palazzo 9, Galindez 22, Di Monte, D'Aranno n.e., Femminini 13. All. Enzo Maria
CERCOLA: 67
Fornaro, Fiengo P., Ronca 3, Grammatico 6, Guarino F. 9, Maddaloni 7, Guarino A. 1, Di Donna 15, Suriano 4, Esposito 22. All. Ciaravolo
Arbitri: D'Emilio e Guarino di Avellino
Parziali: 19-14, 16-25 (35-39), 18-19 (53-58), 21-9 (74-67)
Note: uscito 5 falli Durante del Senise e Di Donna del Cercola. Percentuali di tiro Senise: Tiri Liberi 16/23 (70%), Tiri da due 20/44 (46%) e tiri da tre 6/18 (33%)

Non abbiamo scherzato

Avevo titolato il precedente post "non si può più scherzare" e non abbiamo scherzato.
Vittoria contro un coriaceo e mai domo Cercola per 74-67. Raggiunto anche l'obiettivo di una vittoria con uno scarto maggiore di 4 punti.
Arbitri scandalosi, e troppo inesperti. Anche tecnicamente perché hanno fischiato con sicurezza un passi a Femmini che invece aveva fatto un movimento da manuale del basket.
E dobbiamo ringraziare l'onestà e la correttezza di un giocatore del Cercola, Esposito, se Palazzo non è stato espulso. Almeno devo dire che hanno avuto la grazia di cambiare la decisione, cosa che non sempre succede. Ho avuto persino il dubbio che sia io quello che vede questi arbitraggi neri anche quando sono bianchi (o grigi), mi consolo, appena finita la partita un 'atleta che gioca in un'altra squadra sempre in Campania, ma in una serie superiore, mi ha detto "mamma mia che schifo di arbitraggio", senza che io avessi detto una parola.
Tabellini a dopo, un commento in settimana, penso per domani massimo martedì l'ormai solito video servizio di Rocco Sole.
Non è ancora pervenuto il risultato della sfida tra Balloncesto Mugnano e Marigliano, le altre due sono terminate nel peggiore dei modi per la nostra classifica, l'Arzano ha vinto a Casavatore (ieri) per 71 a 63, il Maddaloni, avversario di domenica prossima, ha espugnato Montescaglioso (52-71). Per il momento siamo 3 in testa, Senise, Maddaloni ed Arzano.
Ora mi vado a mangiare una pizza.
E' appena arrivato il risultato di Mugnano: il Marigliano ha vinto (88-75), quindi siamo solo (si fa per dire) in tre al terzo posto.

Non si può più scherzare.


Prima di tutto vi voglio segnalare il post sulla pagina delle giovanili (che io trascuro vergognosamente) sulla partita dell'under 19 contro la Timberwolves Potenza, partita che ha visto Rosario Sassano segnare la bellezza 46 punti ed i nostri ragazzi prevalere di grande misura (per leggerlo basta cliccare di seguito sul link GiovaniliSenise).

Poi voglio segnalarvi che nell'anticipo di ieri, a Casavatore, l'Arzano ha battuto la capolista per 71-63, rimescolando le carte per le aspiranti al terzo posto.
Oggi a Senise, al Palarotalupo (ore 18,00) è di scena il Cercola, appaiata alla nostra formazione a 6 punti, squadra che come noi vince principalmente in casa. Nel precedente incontro ha perso in casa, ma in maniera molto onorevole (79-85) con il Marigliano, che sinceramente mi è sembrata la squadra più attrezzata del girone.

I punti di forza
sono gli stessi da tanti anni (vi ricordate 3 campionati fa', quando dal girone Play-out raggiunsero la finale per l'accesso in C1?), Fornaro, Fabrizio Esposito, Suriano, Ronca, Guarino, Di Donna.
Esordio con la nostra maglia per Antonello Marchese.

La volata fatta di sette finali
per il terzo posto inizia oggi, come ha detto qualcuno che per scaramanzia non voglio citare :"Oggi inizia il vero campionato".

Iniziamolo bene!!!!!!!!

Clip

video
ho fatto uno slideshow con un po' di foto scattate durante gli allenamenti e le trasferte di Casavatore e Marigliano,

giovedì 25 febbraio 2010

Il Marchese è arrivato


Nel titolo ho fatto un po' lo spiritoso. Ero indeciso se esagerare tipo "Marchese del Grillo" o un titolo modello comunicato stampa tipo: " La A.S. Pallacanestro e il sig. Marchese Antonello annunciano la loro collaborazione mediante la formula.....".
L'importante è che questo agognato, desiderato, vagheggiato, sospirato ed atteso rinforzo è arrivato.
La società aveva fatto di tutto per farlo arrivare già due mesi fa, alla prima finestra dei tesseramenti, ma non fu' possibile per tanti e giustificati motivi.
Antonello Marchese è un ottimo giocatore, fino a domenica ha giocato in serie B dilettanti, nella Corporelle Potenza, quindi il suo balzo indietro di due categorie è un sacrificio, ma è anche una testimonianza dello sforzo fatto dal presidente Totaro per rinforzare con un elemento di primo piano il roster a disposizione di coach Enzo Maria. Antonello Marchese nonostante sia relativamente giovane (è del 1980), ha un esperienza di gioco su tanti campi in serie superiori alla Serie C regionale. Nella foto, scattata durante l'allenamento di questa sera, è in compagnia nuovamente di Rocco Palazzo. Con Lui ha giocato a Potenza, a Campobasso, a Melfi (c'era anche Femminini), quindi hanno già un'intesa che ci fa' ben sperare.
E' una guardia, ma è in grado anche di giocare da play. E ha una buona mano.
La partita di domenica.
Un primo quarto strepitoso, e non mi riferisco solo ai due minuti iniziali quando siamo riusciti a segnare 10 punti e non subirne alcuno, facendo letteralmente impazzire il coach dell'Arzano Esposito. Tutto il quarto è stato bello, ho visto finalmente eseguire gli schemi cari al coach Maria fino alla fine, con ottimi risultati.
Nel secondo quarto però coach Esposito ha trovato le sue contromosse (non è la prima volta che lo dico, è bravo) ed il quarto è stato vinto dall'Arzano, anche se a rispettosa distanza del CTR LA CASCINA. Terzo quarto inguardabile, nervosismo, sbagli e poco mancava che ci raggiungessero.
Dopo una vera sferzata da parte del coach Maria, l'ultimo quarto vedeva i nostri ragazzi, seppure troppo nervosi, riprendere in mano il gioco, e portare a casa la vittoria.
L'arbitraggio, anche se con qualche errore, non è stato malvagio, e principalmente non è stato di parte.
Una vittoria utilissima, che insieme agli altri risultati della giornata, ha portato la classifica in una situazione quasi paradossale. Siamo terzi, ma insieme ad altre 4, dico quattro, squadre. Quindi una delle cinque (tranne crolli da parte del Casavatore e/o del Marigliano) farà i play off, ma due di queste faranno i play-out.
Un equilibrio che visto come si erano messe le cose poche domeniche fa' è tutto sommato positivo. Domenica il Cercola, che guarda caso, ha i nostri stessi punti. Dobbiamo vincere, e vincere di almeno 5 perché per come stanno le cose, gli scontri diretti quasi certamente saranno determinanti per la classifica finale.
E permettetemi una battuta senza che quando mi incontrate mi sputiate in un occhio: Finora i Conti non tornavano, ora il Marchese è qui.

lunedì 22 febbraio 2010

L'angolo di Rocco Sole

video
Servizio di Rocco Sole sulla partita CTR LA CASCINA - ARZANO.
Riprese di Peppino Vignola e Rocco Sole, montaggio Peppino Vignola

domenica 21 febbraio 2010

CTR LA CASCINA Senise - Arzano 80 -72

CTR LA CASCINA Senise 80
Le Rose n.e., Sassano 3, Durante 6, Kreiber 23, Palazzo 12, Galindez 21, Di Monte 0, D'Aranno n.e., Ragazzo F. 0, Femminini 15. Coach Maria
ARZANO: 72
Canzonieri 18, Ciampaglia 3, De Rosa n.e., Capasso 12, izzo 10, Sorge 3, Iorio 12, Gaeta 0, Mennitti 14, Maiorano n.e. All. Esposito
Parziali: 24-11, 45-35 (21-24), 56-52 (11-17), 80-72 (24-19)
Arbitri: Carotenuto di Scafati (SA) De Prisco di Nocera (SA).

Ultima di andata

Stasera finisce il girone di andata. Finisce in casa, al Palarotalupo, contro l'Arzano. Non un gran girone per l'Arzano, che come ricorderete nel sondaggio era considerata una delle favorite per l'accesso ai play-off. Non un gran girone nemmeno per il nostro roster, che ha due punti in meno dell'Arzano, e stasera cercherà di riacciuffare in classifica.
Ieri tutto sommato una buona notizia: la capolista Casavatore ha battuto il Maddaloni 75 a 59. I primi due posti (Marigliano e Casavatore) oramai sono irragiungibili, anche se tutte e due devono venire a giocare a Senise, quindi il nostro obbiettivo è il terzo posto.
Se tutto gira bene, dopo questo turno ci potrebbe essere un'ammuchiata al terzo posto, che ricordo è l'ultimo disponibile per i play-off. E nel girone di ritorno bisogna cercare l'allungo per questo traguardo.
Da lunedì si apre la finestra di mercato per poter prendere un rinforzo. La società sta lavorando, speriamo bene.
In molti mi hanno chiesto perché non ho pubblicato un post sulla partita di Marigliano. I primi giorni non l'ho fatto per smaltire la rabbia ed anche per evitare conseguenze peggiori al nostro Galindez, squalificato per un turno, che sarà in campo oggi grazie al pagamento della multa.
Poi non ho avuto il tempo materiale per gli impegni lavorativi-famigliari.
Strana partita. Avevo detto che contro le squadre tecniche diamo il meglio, e così è stato. Lasciate perdere il risultato finale, è falso.
Il primo quarto è finito con un vantaggio minimo, dovuto anche al tiro finale fortunoso ma azzeccato del Marigliano. Dopo un inizio assurdo, con 7 palle buttate ed un parziale del Marigliano di 8 a zero, abbiamo inizato a giocare, e bene. Li abbiamo quasi raggiunti, ma la differenza la facevano gli arbitri, questa volta lo posso dire, in malafede.
Stessa cosa nel secondo e nel terzo quarto, allungo del Marigliano, li riprendevamo ma ci pensavano gli arbitri a rimettere le cose apposto. Colpi anche proibiti da una parte, falli assegnati a noi. Il Marigliano è una bella squadra, certamente la più attrezzata, più del Casavatore.
Ha ottimi giocatori, Perez, è un tiratore ma se vede un compagno libero il pallone lo passa (cosa che vorrei vedere anchefare ai nostri). Però se il primo quarto lo finivamo davanti di 3 punti ed il secondo di 10, non era un furto ma il semplice risultato del campo.
Poi nel quarto un brutto episodio. Un giocatore del Marigliano, saltato da Galindez gli rifila un colpo, tipo Karate. Un altro giocatore del Senise va' in soccorso animatamente contro il colpevole, e inizia un parapiglia, tutto sommato sedato subito. Espulsione a Galindez. Se proprio ci doveva essere l'espulsione, dovevano essere due, e non a Galindez. Una al nostro giocatore che ha soccorso Galindez, l'altra a quell'energumeno (durante tutta la partita è stato molto scorretto, al contrario dei suoi compagni) che ha scambiato il parquet per un tatami.
Poi vedo sul sito della federazione che è stato squalificato Galindez (normale e scontato), ma anche il pubblico di Marigliano, addirittura due ammende per complessivi 324€.
L'unico torto del pubblico del Marigliano è che era davvero numeroso. Durante il parapiglia ha urlato, e allora? Sputi o cose del genere (ed io ero lì, insieme a Galindez) non ne ho visti.
Una multa davvero spoporzionata.
Dopo quest'episodio è finita la partita, 3 minuti di sana follia, ed il distacco da pochi punti è arrivato quasi a trenta, minuti che in realtà non ho visto perché ero nello spogliatoio con Galindez.
Stasera però l'occasione per salvare capre e cavoli l'abbiamo, cerchiamo di non perderla.
Tutti al palarotalupo, l'etrerna sfida con l'Arzano è un classico, e non ricordo una brutta partita tra noi e la la suadra campana.

P.S. Se non ho messo i nomi, l'ho fatto volutamente. Non mi piacerebbe un clima di ostilità verso un giocatore avversario, anche se non si è comportato bene.

domenica 14 febbraio 2010

non ci fanno giocare

Dopo due quarti siamo 48 a 39 per il Marigliano. O meglio per la coppia arbitrale. Non è possibile che noi siamo pieni di falli, loro che fanno pressing a tutto campo praticamente non ne hanno.
Il primo era finito 21 a 17

sabato 13 febbraio 2010

In casa della capolista

Veramente la capolista non è una ma sono due. Anche il Casavatore ha 8 punti, 2 dei quali guadagnati meritatamente contro la nostra squadra. Però, il cammino del Marigliano, è davvero impressionante, una sola partita persa, di 1 punto proprio a Casavatore, 77-76 dopo un tempo supplementare. Le altre tutte vinte: in casa contro Ballocesto Mugnano (scarto 22 punti), Lucos Montescaglioso (44 punti), e fuori casa con Maddaloni (22 punti), Arzano (scarto 16 punti).
Gli indizi per far pensare che domani non sarà una passeggiata ci sono tutti.
L'Ecofiusis Marigliano è una squadra tecnica, con grandi giocatori. Se guardiamo la classifica dei marcatori del nostro girone, al primo posto c'è il nostro Roberto Galindez con 328 punti ed una media partita di 17,3. Il nostro buon Roberto, nonostante i guai al ginocchio ha giocato tutte le partite, facendo anche gli straordinari per sopperire al nostro momento (più che un momento sembra un eternità) di difficoltà dovuto sia al roster,di primo ordine ma troppo ridotto, sia a questa interminabile sequenza di infortuni. Scendendo giù nella classifica, al quinto posto c'è Perez, 288 punti ma con solo 13 partite ed una media di 22,2 punti partita. Se a Perez aggungiamo Catapano, Jonikas, Napolitano (media punti 17,6), Barba e Marino, tutti giocatori con esperienze anche di serie superiori, allora più che indizi, queste sono prove che domani non sarà una passeggiata.
Questa però (il Marigliano) è una squadra tecnica, e contro le squadre tecniche abbiamo già dimostrato di trovarci a nostro agio. Se miglioriamo in attacco, e difendiamo come domenica contro il Montescaglioso, la pelle la venderemo cara (scusate la frase troppo da film americano).
E noi le prime della classe spesso le battiamo (anche se quasi sempre a casa nostra).

Nella Foto Giovanni Genovese a Casavatore durante il riscaldamento. L'ho pubblicata con l'augurio di vederlo presto in campo a dare una mano ai ragazzi.

Aggiunta del giorno dopo
Molti hanno "delegittimato" la vittoria contro il Montescaglioso dicendo che erano scarsi. Così scarsi che ieri hanno sfiorato il colpaccio, perdendo con l'altra capolista di un solo punto.

mercoledì 10 febbraio 2010

L'angolo di Rocco Sole

video
Servizio di Rocco Sole sul derby Ctr La Cascina Senise - Lucos Montescagliso

domenica 7 febbraio 2010

CTR LA CASCINA - LUCOS MONTESCAGLIOSO 70-55

CTR LA CASCINA: 70
Le Rose n.e., Sassano 0, Durante 14, Kreiber 8, Palazzo 10, Galindez 17, Di Monte 0, D'Aranno n.e., Ragazzo F. n.e., Femminini 21. Coach Maria
LUCOS Montescaglioso: 55
Tralli n.e., La Rocca 10, Biacoli 9, Resta D. 8, Resta G. 10, Prelevic 0, Pisanelli 6, Catapano 0, Albanese 9, D'Elia 3 Coach Di Monte.
Arbitri: Maglio di Avellino, Tammaro di Mirabella Eclano (AV)
Note: Usciti x falli Biacoli e Albanese (Montescagliso), Durante (Senise)
Parziali: 20-18, 35-27 (15-9), 47-35 (12-8), 70-55 (23-20)

DERBY

Derby (pronuncia /dɑːbɪ/) è una città, un distretto e autorità unitaria con status di city capoluogo della contea del Derbyshire, Inghilterra, Regno Unito.

La città è stata il capoluogo della contea del Derbyshire fino al 1997 quando è divenuta una unitary authority pur continuando a far parte del Derbyshire. Derby è situata sulla riva occidentale del fiume Derwent ai piedi delle propaggini meridionali dei monti Pennini.

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOHHHHHHHHHHHHHHHHHHH

IL Derby, quello CHE ci interessa è stasera al PALAROTALUPO

ore 18,00 CTR LA CASCINA vs LUCOS MONTESCAGLIOSO

Tutti tutti tutti in Palestra a tifare per capitano Femminini e i suoi compagni di squadra.

lunedì 1 febbraio 2010

Domani premio la siritide.

La Siritide, lo preciso per chi non è della zona e segue questo blog, è un sito web d'informazione, che in questi anni ha conquistato nel nostro Territorio una reputazione tale che spesso sento dire: "Davvero? Si, l'ho letto sulla Siritide", che per chi come me è qualche anno sopra la trentina (vabbeh, quarantina), somiglia tanto all'originario l'ho sentito alla televisione, poi diventato l'ha detto il telegiornale. Al giorno d'oggi (ormai sto diventando un vecchio rimbambito) la televisione non ha nessun credito, ci sono trasmissioni taroccate che lo dicono nei titoli di coda che però non sono mai trasmessi (tipo Forum, i vari quiz di Papi, e altre anche sulla Rai che non ricordo il nome, li fanno o li facevano nel primo pomeriggio).
Erano rimasti i telegiornali, ma si è partiti con Telekabul (RAI 3, ai tempi di Curzi), per poi passare alle sit-com spacciate per telegiornali come quelle di Emilio Fede, al telegiornale più fazioso, melodrammatico, che tanto somiglia a "Cronaca Vera", tabloid che leggevo come quasi tutti gli italiani dal barbiere in attesa del mio turno, che è quello di Italia 1.
Quindi complimenti a tutti i collaboratori della Siritide, anche a quelli che non ne fanno più parte, perché con la loro serietà e professionalità hanno fatto crescere questo sito, e far entrare nella quotidianità le loro notizie. So per esperienza conoscenza diretta, che le notizie della siritide fanno sentire a casa loro tanti emigranti e migranti.
Ora mi direte, d'accordo tutto quello che hai detto, ma con il basket, o meglio con il CTR LA CASCINA Associazione Sportiva Dillettantistica Pallacanestro Senise che legame c'è?
Un legame informativo da sempre, dopo ogni incontro casalingo potete ritrovare un servizio video, ma non è questo il motivo per cui sto scrivendo questo post.
Domani, alle ore 20,30, a Francavilla in Sinni, presso il Cine-Teatro Columbia, si svolge la terza edizione del premio "La Siritide". Saranno premiate le società sportive della nostra zona, per tutti gli sport che vengono praticati nella zona. E tra questi anche il basket.
Inoltre per i due maggiori sport, nel senso della partecipazione a campionati di natura interregionale, calcio e basket, saranno premiati anche i migliori atleti ed i migliori atleti under. Saranno premiati anche il miglio giocatore di calcio a 5, il miglior atleta per l'atletica leggera, il miglior canottiere, e il miglior giocatore di dama.
Nel 2007 miglior cestista è stato votato l' indimenticato Edgardo "pape"Sesma e come under Rosario Sassano. Nel 2008 il premio andò a Lino "magic"Durante, Sassano si è ripetuto come under. Nel 2009 il miglior cestista è.................................., venite a Francavilla e lo saprete, anche perché io, nonostante vari tentativi, alcuni anche a trabocchetto, non sono riuscito a farmelo dire.
Per saperne di più collegatevi alla pagina diretta del premio cliccando di seguito : http://www.lasiritide.it/premiolasiritide2009.htm.
A proposito di Pape Sesma, sento dire in giro che tutti aspettano un suo ritorno: la squadra ha bisogno di un rinforzo, ai tanti infortunati si è aggiunto anche Filippo Ragazzo, si sta verificando qualche disponibilità o presunta tale, verrà visionato anche qualche giocatore che si è proposto, ma il ritorno di Pape è difficile, molto, troppo difficile. Ricordo quello che scrisse un tifoso lo scorso anno sul blog, commentando il post http://pallacanestrosenise.blogspot.com/2008/08/un-altro-tassello.html "morto un PAPE se ne fa un altro".