lunedì 28 novembre 2011

Nuovo filmato sull'espulsione multipla

video

Il filmato pubblicato ieri era da una ripresa fatta dal basso, a livello del gioco, dalla telecamera n° 1. Ora pubblico quello dalla telecamera 2, fatta dagli spalti. Vengono fatti entrambi perché anche a livello di studio della partita si riesce a vedere da due angolazioni la stessa azione.
In questo filmato si vede poco del fallo, ma chiaramente quanto accaduto dopo.

Il filmato lo si puo' vedere anche su youtube, la definizione è migliore al link http://www.youtube.com/watch?v=WYJMD7P7js0

domenica 27 novembre 2011

la trasparenza prima di tutto


Il video è di quanto è accaduto in campo. Brutto spettacolo, conseguenza a mio parere di un arbitraggio negativo e troppo permissivo. Troppe botte in campo, mai sanzionate.
video
Il video è pubblicato anche su youtube dove si vede meglio, con una definizione migliore al link http://youtu.be/aD-2UU9Cj44

CTR AUXILIUM Senise- Cercola 84-74

CTR AUXILIUM Senise 84

Viviano n.e., Sassano 0, Lo Tufo 9, Marchese 7, Gonzalez 14, Palazzo 22, Kos 21, Femminini 11, Ragazzo Coach Festa ass. Dimonte
Cercola 74
Fiengo 14, Cervo 4, Le Guen 15, Coppola 2, Ronca 3, Grammatico 2, Guarino 9, Torno n.e., Penne n.e., Gavino 5, Suriano 20. Coach Perrella
Parziali: 23-20, 44-38 (21-18), 66-51 (22-13), 84-74 (18-23).
Arbitri: PASTORE G. (CE) - LEGGIERO L. (CE)
Note: espulsione per reazione a Lo Tufo (Senise), Fiengo e Guarino del Cercola per tentata rissa, Marchese perché lo sa' solo l'arbitro. Gara maschia si direbbe, anzi lo direbbe uno degli arbitri che così ha affermato all'uscita, dicendo pure che il basket è uno sport di contatto (in quale manuale lo ha trovato me lo deve spiegare, il calcio è uno sport di contatto, il famoso spalle contro spalle, il basket no, l'ho perfino studiato alle medie a scuola). Per me è stata una partita di mazzate, permesse da un arbitro che non fischiava mai, e da un altro che spesso fischiava a casaccio.

sabato 26 novembre 2011

La parola al campo


Primi eravamo e primi siamo. Per continuare a restare primi, nessuna distrazione. Domani (praticamente fra qualche ora) al Palarotalupo di scena il Cercola, 6 punti in classifica, tre vittorie contro Battipaglia, Casoria e Solofra, tutte in casa.

Un roster buono, ci si aspettava di più, Suriano (15,4 punti di media), il cubano Le Guen (13,5) protagonista di primo piano della precedente stagione, Ronca (9,1), Coppola (8,5), Ciervo (7,1), Guarino (7,0), Fiengo (6,6), D'Avino (5,5). Una squadra quindi con molti giocatori, da non sottovalutare.
Incerta la presenza di Lo Tufo, influenzato, per il resto tutto ok. Coach Festa ha un compito, vincere vuol dire sicuro primo posto nel girone di andata, quindi qualificazione per la coppa di lega, traguardo finora mai raggiunto dal nostro roster.

venerdì 25 novembre 2011

Marigliano escluso dal campionato

Egoisticamente può sembrare una notizia bella, perché è inutile far finta di niente, ci avvantaggia e tanto questa esclusione.

Non lo è (una bella notizia), per vari motivi. Si vince sul campo, non sulle carte. Ma principalmente è il segno di un malessere diffuso nello sport, figlio sia della crisi economica pesante, ma ancora più diffuso nel basket, figlio anche dalle regole federali che stanno uccidendo i piccoli centri. E' esclusa Marigliano perché non ha pagato alla scadenza del 25 novembre (se non sbaglio era l'ultimo giorno pagando una sanzione) i cosiddetti parametri.
Marigliano è un paese di 30.000 abitanti, il basket ha una tradizione antica a Marigliano, ha trascorsi in serie B, in questo paese il basket è sentire comune.
Mi spiace che tanti amici, a Marigliano ho fra il pubblico tanti amici, coi quali ho sempre discusso ad alta voce, ma sempre in un ambiente sereno. Abbiamo vinto, abbiamo perso, ho trovato sempre degli amici con cui discutere prima, durante l'intervallo, dopo la partita.
Mi spiace sapere che questi amici non possono piu' seguire, e vi assicuro con quanta passione, la propria squadra del cuore.
Certo anche la sua società ha le sue colpe, se hai difficoltà a pagare i parametri non prendi fior di campioni come quelli che ci sono nel roster. Ti accontenti di fare un campionato decente, ed aspettare tempi migliori.
Link al comunicato della federazione http://www.fip.it/public/8/ComunicatiUff/11cu348.pdf

domenica 20 novembre 2011

L'abbiamo scampata bella.


video

Inizio dalla fine.
1 minuto, CTR Auxilium 76 - Nola 70. Bisogna stare attenti, la vittoria però è vicina. Noi sbagliamo ripetutamente, con un libero ed un tiro in area il vantaggio si riduce a 3 punti. Uno sfondo di Napolitano (lo ammetto, dubbio) e la palla torna a noi. Rimessa, palla a Lo Tufo che cerca di scappare ma gli fischiano sfondo (a centrocampo, nessun dubbio, compensazione non c'era). Mancano solo 35 secondi. Trentacinque secondi sono tanti, la partita non è ancora vinta, in più la palla è in mano loro.
Rimessa, palla a Napolitano che tira dagli 8 metri, impreciso di poco, ruota sul cerchio ma esce, e qui la ......tragedia, Montanino prende il rimbalzo, tira sbaglia ma subisce fallo. Liberi, a segno il primo (74-76), sbagliato il secondo. Rimbalzo preso da Gonzalez, palla a Palazzo e subito palla a Lo Tufo che con un paio di serpentine supera il centrocampo, doppia marcatura su di lui, passa la palla a Gabriel, ma se la riprende e subisce fallo (ancora non lo conoscono, fare fallo su Simone con il bonus significa prendere due punti), Victor l'eliminatore (Jack Reno nel film Nikita) è un dilettante nei confronti di Simone Lo Tufo. A segno tutti e due i liberi, 74-78. Rimessa veloce del Nola, palla a Gulemì che con un cost-to-cost va a segno subito 76-78. Rimessa, palla a Palazzo che corre sulla linea esterna. Qui gli arbitri (bravi per 39 minuti) "ce provano" (dialettale voluto), fischiano rimessa al Nola. Coach Festa chiama time-out, mancano solo quattrosecondieottodecimi. Se segnano da tre partita persa, da due supplementari.
Rimessa, palla Napolitano che cerca l'entrata ma trova un muro, si libera della palla ma non raggiunge nessuno dei suoi, va' fuori. Rimessa di Palazzo direttamente in area degli avversari dove c'è Kos che aspettava, fallo e liberi. I quaranta minuti sono finiti, ma Kos deve ancora tirare i liberi, li segna tutti e due mentre stiamo già festeggiando in campo. Nola 76 CTR Auxilium Senise 80.
Ero convinto che fosse una partita difficile, e difficile è stata. Non è stata la miglior partita quando avevamo giocata, ma gli avversari sono stati molto bravi, inizio fortissimo (siamo stati sotto di 11 punti (32-21) inizio secondo quarto, poi determinati a non mollare quando il vantaggio ha preso la nostra direzione (siamo passati da 59-56 a 59-69 in pochi attimi).
Bravi i nostri ragazzi, hanno superato anche questa prova, segno che sono compatti e si aiutano. Nella squadra campana Napolitano ha dimostrato di essere un giocatore di grande livello, ha un tiro da tre migliore di quello da due, è un giocatore che non si tira indietro nei momenti decisivi.
Un saluto anche ai dirigenti del Nola, accoglienti e sportivi, hanno accolto la sconfitta in maniera signorile, sconfitta maturata negli ultimi secondi e vi assicuro, se il risultato fosse stato opposto non avrebbero rubato nulla. Siamo primi in classifica, sempre con il Marigliano, che ha vinto a Cercola di 14 (che aspettiamo domenica a Senise), un distacco sembra maturato solo nell'ultima fase di gioco.
P.S. Per ora pubblico solo il post, vedo di pubblicare l'ultimo minuto della partita, da noi ripresa in maniera amatoriale. Se ci sono errori perdonatemi, durante il caricamento del filmato non posso fare modifiche.

CAP NOLA-CTR AUXILIUM Senise 76-80


CAP NOLA: 76

Alfano 6, Di Palma n.e., Ferrara n.e., Montanino 12, Caccavale n.e., Esposito 12, Santella 0, Napolitano 18, Riccio 10, Gulemì 7, Nunziada n.e., Caporaso 7. Coach Ferrara
CTR AUXILIUM Senise: 80
Viviano n.e., Sassano n.e., Lo Tufo 17, Marchese 7, Gonzalez 13, Palazzo 6, Kos 27, Ragazzo n.e., Pennella n.e., Femminini 10. Coach Festa, ass. Di Monte
Parziali: 24-16, 39-37 (15-21), 56-56 (17-19), 76-80 (20-24)
Arbitri: BISESTO F. (BN) - CACCONE C. (BN)
Note: pubblico 50, tecnico a Gonzalez primo quarto.

sabato 19 novembre 2011

vittoria Cap Nola- CTR AUXILIUM Senise 76-80

Perché nessuno accetta le mie proposte?


Oggi si gioca a Nola, contro il CAP (credo Centro Avviamento Pallacanestro). Avevo proposto ai membri della mia famiglia di partire in mattinata, per fare una visita al Centro Commerciale "Vesuvio buono": natale si avvicina. Non mi hanno preso in considerazione (come al solito), nemmeno una risposta. Almeno se mi rispondevano "NO", potevo ribattere, chiedere perché. Niente, solo uno sguardo tra gli altri 3 componenti a dire "il solito".

Mi piace andare nei centri commerciali, anche se poi proprio perché trovi di tutto, non compro niente (o quasi, l'estratto conto della mia carta di credito mi sbugiarda).
Parliamo della partita, situazione infermeria: vuota. Mancherà solo uno dei supporter di lunga data e facile presenza, mio figlio Ignazio che ha iniziato a fare lezioni di inglese, cercherò di farle spostare dal sabato, è l'unico che dà piena soddisfazione al presidente Totaro che "amorevolmente" ci prepara dei panini lunghi 30 centimetri. Nella precedente trasferta addirittura mezza collura a testa.
Ritorniamo alla partita. Il CAP Nola ha solo quattro punti, ma questo è un campionato molto equilibrato, quindi non esistono (o quasi) partite scontate. Aveva iniziato bene, vincendo nel secondo turno in casa con il Casoria e nel terzo sempre in casa con il Cercola. Poi cinque sconfitte, l'ultima in casa del Marigliano. Nelle sue fila c'è quello che credo sia il piu' alto giocatore del campionato Montanino, Napolitano (credo il Napolitano ex capitano del Marigliano, 18,5 punti di media), Caporaso (che non conosco), Gulemì (ex Arzano, negli anni degli scontri al vertice Senise-Arzano, di origini lucane, credo San Costantino Albanese), giocatori esperti di questa categoria.
Al solito, se giochiamo con raziocinio, se non ci montiamo la testa, qualunque risultato è possibile.

martedì 15 novembre 2011

U19 Senise-Melfi


Secondo incontro questa sera (ore 20,00) per la nostra under 19. Dopo la sconfitta nel turno iniziale con una delle favorite alla vittoria finale, il Nuovo Basket "b" (92-73), i ragazzi di Dino Di Monte cercano i primi due punti in classifica.

Cenate in anticipo, e alle otto tutti al Palarotalupo, incitiamo i nostri ragazzi.

Vittoria tranquilla

Non doveva essere la partita più pericolosa della stagione, e i pronostici sono stati rispettati. Vittoria di larga misura, partita giocata in maniera seria.

Il primo quarto un po' tribolato, con il sorpasso del Battipaglia (19-21) quando mancava poco alla fine del quarto, ma allo scadere nuovamente vantaggio del CTR Auxilium.
Poi a partire dal secondo quarto la differenza tecnica e di esperienza si è vista, il vantaggio si è allungato sempre di più, 23 alla fine del secondo quarto, 30 al terzo fino al 41 finale.
Il Battipaglia è una squadra di ragazzi, tutti del 93 o 94. A parte il play La Sala che nei primi due quarti ha segnato 19 punti (score finale), ho visto buoni giocatori, ma nessuno promettente come alcuni ragazzi della Pielle Matera o della Partenope dello scorso anno.
Hanno avuto spazio durante la partita anche in nostri ragazzi, tutti e tre, durante la partita, non solo quando il risultato era già in cassaforte. Bravi, ma mi aspetto di più, molto di più.
Kos ha fatto ben 35 punti, ispirato al tiro ha sbagliato poco. Gli mando una sfida personale, sabato a Nola fai lo stesso?

domenica 13 novembre 2011

CTR AUXILIUM Senise- BATTIPAGLIA 94-53

CTR AUXILIUM 94

Viviano 0, Sassano 2, Lo Tufo2, Marchese 12, Gonzalez 25, Palazzo 5, Kos 35, Ragazzo F. 1, Gazzaneo 2, Femminini 10. Coach Festa, vice di Monte
Battipaglia 53
Iacovazzo 2, La Sala 19, Memoli 2, Santoro 2, Mirra 5, Ciravolo, Misivocchia, Ambrosano 12, Marotta, Fereoli 11. Coach di Donato
Parziali: 22-21, 54-31 (32-10), 74-44 (20-13), 94-53 (20-9)
Arbitri: Palmieri di Caserta e Coppola di Maddaloni
Note: pubblico 250, tecnico a Lo Tufo (Senise) + contemporaneo alle panchine di Senise e Battipaglia.

sabato 12 novembre 2011

Testa-coda

Una sola volta sono incappato in un testa-coda, ma un vero testa coda, per fortuna senza conseguenze, con una macchina ed è un'esperienza che non auguro a nessuno.

Il testa coda di domenica invece è il benvenuto, è il segno di una stagione positiva che speriamo continuo su questo trend.
Confesso, del Basket Battipaglia non so' nulla, è una squadra di giovani, lo scorso anno era in serie C nazionale, quindi nel sorteggio dei girone era nella prima fascia.
Vi ripeto in ordine classifica marcatori di Tuttobasket.net i suoi atleti: La Sala (m.p. 14,6), Viscido (8), Menduto (13,7), Ambrosano 5,4, Fereoli (7,2), Memoli (3,7), Santoro (4,2), Mirra (3,7). L'allenatore è Di Donato. Il Basket Battipaglia ha segnato in 7 partite 406 (media 58), 578 (media 82).
Il nostro roster 497 (media 71) subiti, 551 (media 78) segnati.
I numeri dicono che siamo favoriti, e, non nascondiamoci, siamo favoriti, però spero che i ragazzi di coach Festa non prendano sottogamba e con sufficienza la partita, non dimentichiamo che il Casaurea è ultimo in classifica, ma vincere a Casaroia è stata un'impresa.

domenica 6 novembre 2011

Inizia il campionato under 19

Inizia domani il campionato regionale under 19. Prima partita in trasferta, a Potenza, contro il Nuovo Basket Potenza B (ore 17,00 struttura di via Roma). La compagine potentina partecipa con due squadre, una delle due doveva partecipare al campionato d'eccelenza campano, ma credo che sia stata scartata all'ultimo momento.

Responsabile tecnico della nostra under è Dino Di Monte, anche vice della squadra senior. In bocca al lupo, a partire da domani.

Tutto bene? Si, grazie, tutto bene.

Premessa

Negli spogliatoi tutti i ragazzi e coach Festa hanno manifestato la volontà di dedicare la vittoria a Giuseppe (Peppino) Ragazzo, padre dei nostri atleti Filippo e Donato (che è ns. tesserato, non gioca perché al nord per lavoro).
Appena la sirena è suonata, i ragazzi ed il coach mi hanno quasi aggredito per ricordarmelo.
La vittoria, una bella vittoria, è la dedica che questo roster ha voluto fare ad un uomo che è sempre stato vicino alla nostra squadra, ad un uomo di una grande bontà, pacato, che farà parte sempre di questa squadra. Filippo ha voluto partecipare a questa trasferta, ne siamo stati felici tutti, certi momenti è meglio trascorrerli insieme a chi ti vuol bene che nella solitudine che porta tristezza. Certamente Peppino avrebbe voluto così.

Inizio della partita spumeggiante, subito in vantaggio 9 a due, Palazzo che ruba palloni, Kos che segna ad occhi chiusi. Unico neo, non da poco, Marchese ha voluto essere presente, ma stava molto male, febbricitante. E per fortuna era presente, già nel primo quarto il play Lo Tufo ha fatto 3 falli, quindi precauzionalmente in panchina, Marchese in campo.
La partita, tutta, ha avuto questo leitmotiv, prendevamo una decina di punti
di vantaggio, il Casavatore con l'anima si avvicinava. Questo fino a pochi minuti (c'è stato anche un sorpasso, ma è durato poco), quando poi l'esperienza e la freddezza dei nostri ragazzi ha portato il vantaggio finale a 10 punti.
Nella squadra di coach Iuliano (ex giocatore di Matera e Monte di Procida, grande prestazione nella bella di due anni fa' la sua, nella foto in alto, nell'altra per par condicio il nostro coach Festa che "spia" il roster avversario) in evidenza un super Scola, autore di 28 punti, rimbalzi, penetrazioni. Hanno combattuto sempre, la partita è stata maschia (da tutte e due le parti) ma senza cattiveria.
Bravo coach Festa, ottima la prestazione di Lo Tufo (che ha passato parecchio tempo in panchina per falli), un Rocco Palazzo tornato ai suoi livelli, Kos e Gonzalez ormai certezze dal rendimento costante, Femminini un po' impreciso ma sempre una torre. Un bravo allo stoico Marchese, ma anche ai due ragazzi che hanno giocato, Sassano e Gazzaneo.
In attesa del risultato di Marigliano, ci godiamo il primo posto insieme al Mugnano (fino alla fine del campionato vi ricorderò che nel primo incontro, quando abbiamo vinto, in tribuna ho sentito che abbiamo vinto, bella partita ma contro una squadra scarsa, alla faccia com'è scarsa!!).
Come al solito l'accoglienza della dirigenza del Casavatore è stata da grandi signori, lo sapevamo, è sempre così.
Complimenti agli arbitri, pochi errori.

CASAVATORE - C.T.R. AUXILIUM SENISE 76 - 86 tabellini


CASAVATORE: 76
Ponds 12, De Masi 3, Maglione n.e., Materazzo 10, Annunziata, Aprea 13, Scocco 2, Scola 28, Lini n.e., Esposito 8, Caporusso n.e., Ermini n.e.. Coach. Iuliano
C.T.R. - AUXILIUM SENISE: 86
Pennella n.e., Sassano, Lo Tufo 21, Marchese 5, Gonzalez 17, Palazzo 13, Kos 19, Ragazzo F. n.e., Femminini 11. All. Festa Aiuto All. Di Monte
Arbitri: Santopietro di di Battipaglia (SA) e Pellegrino di Giffoni (SA)
Parziali: 22-29, 19-20 (41-48), 21-19 (62-68), 14-18 (76-86)

Note: uscito per 5 falli Aprea (Casavatore), tecnico al Casavatore.

sabato 5 novembre 2011

mercoledì 2 novembre 2011

Un giorno triste, un giorno di lutto

Un brutto risveglio questa mattina, il presidente Totaro mi ha chiamato per comunicarmi la morte di Giuseppe Ragazzo, padre dei nostri atleti Filippo e Donato.

Ha lottato contro una brutta malattia, ha lottato tanto e con tanta serenità, questa notte ha smesso di soffrire. Giuseppe era, anzi è, una figura storica per la nostra società, è stato presente dal primo campionato, accompagnando i figli, seguendo con tanta pazienza tutti gli allenamenti. Mi mancheranno le chiacchierate pacate, prima e dopo la partita, il suo modo di stemperare sempre, la sua capacità di farti sbollire l'animo acceso . Ero un uomo dolce, riservato e sempre pacato, grande appassionato anche da giovane di questo sport. E queste chiacchierate mancheranno a molti di noi tesserati, a molti dei nostri tifosi, perché dopo tutti questi anni, sempre in tribuna a seguire i suoi due gemelli, è diventato uno di noi. Donato e Filippo, insieme o, quando motivi di studio o di lavoro li separavano, hanno sempre parte del nostro roster, ripeto da quando questa società è stata fondata. Un abbraccio grande da parte mia, del presidente Totaro, degli altri dirigenti, dai tifosi, dalla comunità senisese alla moglie, a Filippo, a Donato, a tutta la sua famiglia.

I funerali si svolgeranno domani (03/11/2011) ore 15,00 alla cattedrale di Tursi.

martedì 1 novembre 2011

Che bello


Iniziamo subito con la nota dolente della partita di domenica. Specialmente all'inizio troppo, davvero troppo nervosismo. Oltretutto nervosismo ingiustificato.
E' un bel gruppo, non ho mai da quando seguo questa squadra visto tanto altruismo, anzie mettiamola così, tanta poco egoismo in campo. Vogliamo innervosirci perché iniziamo male una partita? Non mi sembra il caso, anche perché siamo una squadra diesel, iniziamo male sempre, i nostri cinque minuti di gioco sensa senso li abbiamo sempre. Però poi abbiamo i nostri 10 minuti che qualunque squadra deve temere, dove difendiamo quasi annullando gli avversari, e attacchiamo in maniera determinata.
Che bello è il titolo di questo post. Che bello, non solo per la vittoria, che bello perché il pubblico sta tornando ad affollare il Palarotalupo. Saranno i risultati, anche, ma penso che la voce di una bella squadra, una squadra che ha una caratteristica che negli ultimi anni è mancata, quella del gruppo, si stia spargendo per il paese. E ho visto sulla gradinata amici che ultimamente disertavano le partite.
Ai ragazzi e coach Festa quindi il compito di continuare su questa strada, arriveranno anche sconfitte, ma se lo spirito resta questo a seguire il CTR AUXILIUM sarà un pubblico numeroso e coinvolto.
Voglio anche segnalare le belle parole di uno dei tifosi della Meomartini (o dirigente, non sò) venuto a Senise per seguire la sua squadra del cuore, parole scritte in un commento del forum di Tuttobasket.net. Ha avuto parole buone per la squadra, per l'accoglienza, anche per i senisesi, che li hanno aiutati nelle manovre con l'autobus. Grazie davvero, condivido le parole con le quali ha concluso il commento "In generale è cmq un bene quando si combatte in campo (e se le sono date!) ma poi fuori ci si da la mano e ci si saluta.....le scene post partita erano palazzo e gabriel a giocare con tipaldi.....il loro presidente che ci accoglie in maniera eccelsa....e persino i paesani che aiutano il pulman a fare manovre nei vicoli....." . Parole, quelle della prima parte naturalmente, che condivido pienamente, le successive sono dei complimenti, possiamo solo ringraziare.
Basta Chiacchiere, ora parliamo della partita.
Inizio terribile, prima 9-4 per il Meomartini, poi sull 8-9 tecnico a Gonzalez per proteste, forse un po' troppo frettoloso da parte della coppia arbitrale. Il tecnico ci costa 4 punti, un libero realizzato più un canestro da tre. Finalmente cominciamo a produrre basket, a poco a poco il distacco si riduce, poco prima della fine del quarto passiamo avanti, 24-23, ma una tripla di Spada sulla sirena ci riporta sotto, 24-26.
Inizio del secondo quarto tutto di marca CTR AUXILIUM, parziale di 8 a zero, coach Tipaldi del Meomartini cerca di indirizzare i suoi chiamando Time out, ma il pallino del gioco è nelle nostre mani, al riposo si entra negli spogliatoi con 10 punti di vantaggio, CTR AUXILIUM 50- Meomartini 40.
Sempre combattuti i successivi due quarti, con Gallaro, Accettola e Romano che mostrano tutta la loro bravura. Finisce 85-73, con una tripla di Accettola, top scorer della giornata e che continua a essere il miglio rmarcatore del girone.
Si è visto anche del basket spettacolo, la coppia Femminini Gonzalez ha davvero dominato sotto le plancie, ma bravi davvero tutti.
Primi a 10 punti, insieme al Marigliano ed al Mugnano, sabato si và a Casavatore, partita difficile, ma non impossibile.