giovedì 15 marzo 2007

VERGOGNA

Centro Ester Barra batte CTR Senise 73 a 71. Questo è quanto resterà nelle statistiche del campionato. Ma ieri non è stata una partita di basket. E' stato un massacro. Si sono viste solo botte, mazzate, gomitate, pugni, il tutto sotto gli occhi attenti di una brava coppia arbitrale, così brava ed imparziale che ha pensato a punire solo le proteste dei nostri ragazzi, non le violenze della banda (se non vi piace il termine potete sostituirlo con gang, masnada, gruppo di malviventi) napoletana. Se chi non ha visto la partita legge i referti arbitrali può pensare esattamente il contrario: ben due dei nostri, Manzotti e Durante usciti per cinque falli, addirittura quattro giocatori con quattro falli: Sesma, Festa, Genovese, Visceglia.
Il presidente Totaro ha perfino minacciato di abbandonare il campo: meglio dare partita vinta che vedere i ragazzi, i nostri ragazzi, picchiati per che cosa, una partita di basket ?
Nel post della precedente partita ho lodato la sportività dei dirigenti e del pubblico di Torre del Greco. Non avrei mai pensato che dopo solo tre giorni dovevo scrivere questo post.
Ricordo che quando il Barra venne a Senise, in una partita che non aveva avuto storia, vista la grande differenza tecnica (con l'esclusione di Maggio ed uno dei Tranchina) delle due compagini, il presidente del Barra si lamentò dell'atteggiamento di un nostro giocatore, che aveva avuto un diverbio con uno dei suoi.
Che coraggio! Lo stesso che ha avuto quel vile (da sostituire a seconda dei gusti con i seguenti sinonimi: ignobile, spregevole, miserabile, infame, abietto, turpe, vigliacco, codardo, pusillamine)
di Fiengo (il soggetto nella foto) che alla prima azione, ha colpito, naturalmente alle spalle, violentemente Martin Manzotti con un pugno che lo ha fatto sanguinare (sto parlando di un pugno nelle costole, non al naso) e domani dovrà fare le lastre per vedere se non ci sono fratture. Bel comportamento presidente, glielo ha suggerito Lei ?
Si sono distinti per la loro vigliaccheria Orlanducci e Barone, due vere bestie.
La partita è finita con la loro meritata vittoria: l'ultimo tiro è entrato. Meglio così, altrimenti nei supplementari ci rompevano anche i nostri under.
E agli animali da ring, Fiengo, Orlanducci e Barone gli dico di non preoccuparsi. Qui a Senise, così come a Torre, a Casalnuovo, a Piedimonte, a Portici, i tifosi ed i dirigenti sono persone serie e responsabili. Potrete venire a giocare tranquillamente. Anche perché chi ha perso la partita più importante, quella della correttezza, siete voi tre.
Infine un augurio a Giovanni Tranchina, ottimo giocatore, che ieri ha subito un intervento chirurgico. Ti auguriamo una pronta guarigione ed un immediato ritorno sui campi.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma non è che a Tranchina l'ha rotto Fiengo per poter giocare ?

Anonimo ha detto...

Che schifezza!!
Martin ti vogliamo bene!

Anonimo ha detto...

martin 6 grande...riprenditi presto!!! prima o poi ci vendicheremo solo ke noi al contrario loro ci vendiachiamo con la tecnica non con i pugni!

Anonimo ha detto...

forza ragazzi,dimentichiamo quello che è successo a barra e vinciamo ad arzano...dobbiamo assolutamente vincere! forza!!!!!!!!

attento ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Peppino Vignola ha detto...

Ho dovuto cancellare il commento precedente perchè, oltre ad esprime un suo diverso punto di vista, legittimo in una società pluralista come quella in cui grazie a Dio e alla nostra storia viviamo, erano presenti anche delle minacce alla mia persona.
Chiedo ad Attento di ripetere il suo commento, escludendo le minacce.

Anonimo ha detto...

Mi sembra che ci sia qualcosa di inesatto e, comunque, anche i giocatori del Barra, in diverse partite di questo girone (tra cui anche l'andata a Senise), hanno subito scorrettezze di questo genere senza comunque fare ..... spettacolose accuse !!!

Ciò che più mi fa riflettere è stato l'atteggiamento di alcuni giocatori del Senise che, a fine gara, si stavano giusto venendo a complimentare con gli stessi giocatori del Barra denotando un clima abbastanza sereno.

Alla fine della gara, inoltre, noi tifosi del Barra (pochissimi per il vero) abbiamo parlato con un paio di giocatori del Senise (uno dei quali ci ha chiesto anche se "avevamo da accendere") fuori dagli spogliatoi non individuando alcun nervosismo, anzi sono stati scambiati anche alcuni discorsi sportivi.

Forse c'è stato qualche contatto duro in campo, ma è tutto nato e terminato sul campo. Secondo me state ingigantendo la cosa !!!

Saluti a tutti e buona fortuna per il prosieguo !!!