domenica 4 marzo 2012

vittoria dopo vittoria

Super Rocco
VENTI, dico VENTI vittorie, 10 in casa, 10 in trasferta, chi di voi lo pensava prima dell'inizio del campionato alzi la mano.
Quanti emuli di Pinocchio: tutti ad alzare la mano. Leggetevi i commenti nei post di pre e inizio campionato e vedrete che mai una stagione era iniziata con così poco entusiasmo. E non parlo dei commenti di "Rocco", che è solo un provocatore e che invito nuovamente così come feci a settembre di evitare di leggere questo blog. Nuove provocazioni, queste però le ho sentite anche da addetti ai lavori: il girone A era più forte.
Mi auguro che ai ragazzi, da capitan Femmini a SUPER ROCCO Palazzo (che partita ieri, SPETTACOLOSA), continui questa voglia di far record. Perché come già vi ho detto, questa fase ad orologio non può aggiungere il minimo vantaggio all'AUXILIUM CTR Senise. Primi siamo e primi saremo, anche perdendo tutte le partite. Possiamo essere raggiunti dal Savoia, ma con loro (come con tutte) abbiamo vinto tutti e due gli scontri diretti.
Parlo un po' di questa fase ad orologio. Le prime otto di tutti e due i gironi incontreranno sei squadre del girone avversario. Le tre che hanno un posto in classifica subito dopo quello conquistato (nel nostro caso il primo, quindi seconda,terza, e quarta) in casa. Fuori casa le tre con hanno avuto un posto migliore (nel nostro caso non ci sono squadr migliori e quindi incontriamo l'ottava, la settima e la sesta).
Per capire meglio faccio l'esempio della quarta del ns. girone. il Casaurea (giunto a pari punti con il Moemartini Benevento, ma classificato prima perché vincitore di entrambi gli scontri diretti).
Il Casareua incontrerà in casa quinta, sesta e settima del girone A, fuori casa prima, seconda, terza sempre dell'altro girone. Complicato? Più a scriverlo che nella realtà.
Quali sono le nostre avversarie (in parentesi i punti, tenete conto che hanno giocato due incontri in più)? In casa Pro-loco Scafati (32), Stabia (28), Montescaglioso(26). Non incontreremo il Cala Moresca, arrivato a pari punti con il Montescaglioso ma negli scontri diretti la Pielle ha vinto tutti e due gli incontri.
Fuori casa incontro con la Virtus Matera, Capua ed Arzano. Una trasferta a soli 100 Km mi sembra un sogno, speriamo che Durante e Albanese non la facciano diventare un incubo.
Partita di ieri. Partita per provare gli schemi. Kos è stato in panchina, giustamente coach Festa ha preferito (non ha ancora del tutto assorbito una ginocchiata nella coscia ricevuta nella precedente partita casalinga) farlo riposare. Primo quarto all'inseguimento, quintetto iniziale Palazzo, Lo Tufo, Sassano, Gonzalez ed il miglior giocatore regionale lucano (questa mattina è stato premiato in questo modo) Femminini. Secondo quarto giocato meglio, ma sempre all'inseguimento, terzo quarto giocato bene in difesa, poi ultimo quarto alla nostra maniera. Bravissimo Antonio Viviano, appena entrato, in meno di trenta secondi 5 punti, un canestro su assist in caduta (praticamente da terra) di Palazzo, subito dopo una tiro da tre liscio-liscio sotto lo sguardo colpevole di un giocatore del Solofra che lo aveva lasciato solo soletto.
Poco pubblico, eppure era stata pubblicizzata e tanto che la partita eccezionalmente era di sabato (perché tutte le partite devono essere concomitanti).
Una settimana di vacanza, 18 marzo si riprende, iniziamo Fuori casa con la sesta arrivata del girone A, l'Arzano di Ciampaglia e dei fratelli Fevola (ex Monte di Procida entrambi).

11 commenti:

giuseppe melillo ha detto...

Bravi.

Rocco ha detto...

PROVOCATORE?
Ma se sono il tifoso più assiduo del palazzetto ( tra quelli presenti sugli spalti), è ogni domenica mi spello le mani per applaudire le tante vittorie ottenute.
L' unico appunto che ho sempre fatto, è che la squadra è un pò vecchiotta.
Inoltre penso, che il carente spessore tecnico delle squadre partecipanti quest'anno al campionato ci abbia agevolato molto.
Penso infatti che questa squadra nel campionato 2010/2011, non sarebbe andata oltre il quinto sesto posto.
Comunque forza SENISE !!!! abbasso VIGNOLA che vede cospiratori ovunque.

Peppino Vignola ha detto...

continua, continua....

Peppino Vignola ha detto...

Che silenzio, l'unico ad averci detto bravi è di un altro paese, ed il suo "bravi" è ancora più gradito perché detto da un uomo di sport, che il basket lo conosce benissimo.

Anonimo ha detto...

Scusa Peppe ma chi è Giuseppe melillo?

ignazio vignola ha detto...

E' di Bernalda. Ha giocato anche a Senise, buon pivot, ha un blog fra i più belli che ci sono in circolazione e che invito tutti a visitare, non parla di basket, ma della nostra Basilicata. http://tracieloemandarini.blogspot.com l'indirizzo, visitatelo.

Anonimo ha detto...

Ignazio ho visitato il blog di melillo. veramente bello grazie per avermelo segnalato.

Rocco ha detto...

Per Ignazio Vignola.
Ma sei fratello al famoso Peppe?
Non sapevo che aveva un fratello, non si finisce mai di imparare.

Peppino Vignola ha detto...

Imbecille mio fratello si chiama Gerardo, se non sai chi è Ignazio significa che tutto quello che dici sul fatto che vieni a vedere le partite è una grossa bugia. Se Peppe è famoso, Ignazio a Senise lo è di più. Appello ai tifosi del Senise, invitate questo emerito imbecille a stare lontano da questo blog.

ignazio vignola ha detto...

No Rocco non sono suo fratello ma ci sei andato molto vicino,anche se con 34 anni di differenza fra me e IL FAMOSO PEPPINO!!!

Rocco ha detto...

Caro Peppe,perchè ti scaldi tanto, Io conosco un solo Vignola ( purtroppo), che da buon sportivo e proprietario del Blog, dovrebbe essere il primo a moderare il linguaggio.
Aspetto le tue scuse.